GP Singapore: Hamilton allunga, Vettel solo terzo

GP Singapore: Hamilton allunga, Vettel solo terzo
Immagine tratta da f1grandprix.it

Settima vittoria stagionale per Lewis Hamilton: il pilota britannico ha centrato ieri il suo quarto successo sul circuito di Singapore, distanziando ulteriormente Sebastian Vettel nella classifica piloti. Nelle qualifiche del sabato l’inglese ha tirato fuori il massimo da una Mercedes che sulla carta era sfavorita in questo appuntamento, andando a conquistare la pole position davanti a Max Verstappen e Sebastian Vettel. Lewis non è mai stato impensierito nel corso della gara e si può dire che abbia letteralmente dominato. Dopo la partenza Vettel ha subito superato Verstappen con un bellissimo sorpasso all’esterno. Ci si aspettava una lotta senza quartiere tra i contendenti al titolo nelle prime due posizioni ma subito dopo il primo pit stop Sebastian si è ritrovato nel traffico, perdendo molto tempo dietro a Sergio Perez e perdendo così la seconda piazza a vantaggio di Verstappen. La Red Bull è uscita dai box di un soffio davanti alla Ferrari e da quel momento in poi le speranze di vittoria per la Rossa si sono esaurite, complici problemi di surriscaldamento ai freni che hanno impedito anche di riprendersi il secondo posto contro l’olandese. Unico momento acuto la fase di doppiaggio di Hamilton su Grosjean e Sirotkin in quel momento in lotta per la posizione, dove l’inglese è stato quasi affiancato da Max. La seconda metà di gara ha visto invece il consolidarsi delle posizioni e a concludere dietro al trio appena elencato sono stati Bottas, Raikkonen e Ricciardo, nello stesso ordine in cui erano partiti. Grande settimo posto per Fernando Alonso, che con una gara tenace è riuscito a concludere alle spalle dei top team. Una gara priva di eventi particolari o di clamorosi colpi di scena, dove i primi sei piloti hanno concluso nelle stesse posizioni di partenza. Hamilton guida ora la classifica piloti con quaranti punti di vantaggio su Vettel mentre nel campionato costruttori la Mercedes guida con 37 lunghezze sulla Ferrari. Mancano ancora sei appuntamenti ed il campionato è ancora aperto.

Ordine d’arrivo:

  1. Hamilton (Mercedes)
  2. Verstappen (Red Bull)
  3. Vettel (Ferrari)
  4. Bottas (Mercedes)
  5. Raikkonen (Ferrari)
  6. Ricciardo (Red Bull)
  7. Alonso (Mclaren)
  8. Sainz (Renault)
  9. Leclerc (Alfa Romeo Sauber)
  10. Hulkenberg (Renault)
  11. Ericsson (Alfa Romeo Sauber)
  12. Vandoorne (Mclaren)
  13. Gasly (Toro Rosso)
  14. Stroll (Williams)
  15. Grosjean (Haas)
  16. Perez (Force India)
  17. Hartley (Toro Rosso)
  18. Magnussen (Haas)
  19. Sirotkin (Williams)
  20. Ocon (Force India) ritirato, incidente
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook