Ambulante morto carbonizzato in furgone: tre arresti

Ambulante morto carbonizzato in furgone: tre arresti

UserFiles-Image-News-5878_ambulantedipompuuccisoamarrubiusicercauomoconbaffiallahitle-0-0-418991ORISTANO – Stamane c’è stata la svolta nelle indagini sull’omicidio di Antonio Murranca, l’ambulante di Pompu, ritrovato carbonizzato all’interno del suo furgone nelle campagne di Marrubiu, in provincia di Oristano, lo scorso 26 Settembre.

Tre persone sono state arrestate dai Carabinieri del Comando provinciale di Oristano. Si tratta di Graziano Congiu, operaio di anni 30, Stefano Murru, di 39, e Lorenzo Contu, di 51, tutti compaesani della vittima. Secondo gli investigatori i tre sarebbero responsabili dell’omicidio e della distruzione del cadavere di Murranca. I militari del nucleo investigativo del Comando Provinciale di Oristano e della Compagnia di Mogoro li hanno arrestati in esecuzione di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Oristano. Le indagini erano state avviate a seguito del ritrovamento del furgone Citroen Berlingò completamente bruciato, con interno i resti di quello che poi si sarebbe scoperto, essere il cadavere di Antonio Murranca, del quale non si avevano più notizie dal pomeriggio del 24 Settembre.

Marilena Tuveri

11 dicembre

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook