Brian Johnson degli AC/DC rischia di perdere definitivamente l’udito

Brian Johnson degli AC/DC rischia di perdere definitivamente l’udito

Pessime notizie per gli AC/DC. I pilastri dell’hard rock mondiale hanno nuovi problemi relativi ad un membro della band, questa volta lo stop arriva da parte del cantante Brian Johnson.

Già decimati a causa dell’addio da parte del chitarrista ritmico e mente compositiva Malcolm Young, costretto al ritiro poiché affetto da demenza senile, e alle vicende che hanno visto la band costretta ad allontanare il batterista Phil Rudd a causa di pesanti accuse legali a suo carico, questa volta lo sfortunato protagonista è il leader. Entrato nel progetto nato dai fratelli Young in seguito alla morte di Bon Scott nel 1980, Johnson, ha esordito col lavoro di maggior successo della band : “Back in black.” Da allora è rimasto membro fisso del gruppo, guidando gli AC/DC nella storia della musica mondiale. Una brutta disavventura, però, ha visto il cantante protagonista negli ultimi giorni. In molti conoscono la passione di Brian per le auto sportive, passione che lo ha portato a creare un proprio programma televisivo, dal titolo “Cars That Rocks”, in cui lo si può vedere alla guida di velocissime auto da corsa. Sembrerebbe che durante la guida di una di queste autovetture Brian non abbia indossato i tappi protettivi e questo gli avrebbe provocato una lacerazione del timpano. Subito visitato da alcuni medici, il cantante ha ricevuto l’ordine di interrompere da subito le esibizioni dal vivo in quanto il forte volume potrebbe danneggiare ulteriormente il suo udito rendendolo completamente sordo. La band ha provveduto subito ad annullare le 10 date de tour americano, le quali saranno recuperate il prima possibile. Stando ad un comunicato rilasciato da Angus Young sul profilo facebook del gruppo i live di Johnson con la band sono al capolinea, ma il gruppo è determinato a trovare un sostituto per recuperare le date perse e continuare l’intero tour d’addio.

La tolleranza di Young verso le stupidaggini che possono mettere a rischio la band è molto scarsa, non resta che aspettare nuovi sviluppi riguardo questa vicenda che rischia di rallentare di molto quest’ultimo tour intorno al mondo.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook