Alter Bridge, Tremonti pronto ad un ritorno in studio entro il prossimo anno

Alter Bridge, Tremonti pronto ad un ritorno in studio entro il prossimo anno

Alter Bridge pronti per una nuova pubblicazione. La band capitanata da Myles Kennedy, cantante conosciuto anche per la recente collaborazione con Slash, sembra aver trovato il tempo e le idee per tornare in studio.

Il gruppo si è formato nel 2004 ad Orlando, dall’idea del chitarrista Mark Tremonti, il bassista Brian Marshall e il batterista Scott Phillips, tutti e tre membri della band Creed, e del cantante Myles Kennedy. Un gruppo molto attivo che, nonostante sia sulle scene solamente dal 2004, ha intrapreso vari tour rilasciando ben 5 album in studio e 2 live. Stando a quanto detto da Tremonti la band sarebbe pronta a tornare in studio per quello che sarebbe il loro ottavo album complessivo. Ogni membro della band ha svariati impegni paralleli, che sembrerebbero essere un freno per il seguito della band, ma a quanto pare sembrano solamente galvanizzare e stimolare a fare di più ogni membro. In una recente intervista, rilasciata dal chitarrista, gli Alter Bridge potrebbero tornare in studio già da quest’anno, per poi completare le composizioni, con più calma, nel 2016. “Probabilmente ci troveremo già quest’anno per far girare un po’ di cose, scrivendo e tutto il resto, poi nel 2016 entreremo in studio. Abbiamo qualche offerta per show dal vivo per la fine di quest’anno, ma i nostri programmi sono tutti scombinati, quindi non so se ce la faremo a organizzarci in questo senso.” Negli ultimi anni Tremonti ha condotto svariati progetti, ma il suo più importante è stato quello con i Creed, che purtroppo non si è chiuso nel migliore dei modi visti i problemi psichiatrici manifestati dal leader della band, Scott Stapp, sul quale il chitarrista si è espresso in questo modo : “Con Scott non ci siamo parlati dalla fine dell’ultimo tour. Il rapporto tra noi è andato in pezzi dal punto di vista personale. Ho 40 anni, ho avuto tre gruppi, e non ho più tempo per lottare: voglio godermi la vita, non voglio aver a che fare con nessun tipo di negatività.”

 

Una novità per niente inaspettata, sulla quale si vociferava già da un po’, vista l’attività molto elevata di cui è capace la band.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook