I “Rockin1000” contro secondary ticketing e bagarinaggio

I “Rockin1000” contro secondary ticketing e bagarinaggio

Dopo aver avuto successo nella grande impresa sostenuta, raggiungendo l’obbiettivo di ottenere una data dei Foo Fighters a Cesena, sembra che i Rockin1000 siano riusciti a sconfiggere due dei fenomeni che più danneggiano gli eventi live.

Dave Grohl e soci sono stati entusiasti della performance del loro brano “Learn to fly” reinterpretato dai mille musicisti, tanto da rivedere le date del loro tour in modo da inserire una data nella città, spesso esclusa dal circuito dei grandi live mondiali. Non si sono però fermati a quello. Più recentemente hanno intrapreso una battaglia che manager, promoter e organizzatori affrontano da anni, quella contro il “secondary ticketing”. Questo fenomeno si verifica, purtroppo, molto spesso all’uscita dei biglietti per le grandi date dei live e consiste nel comprare i biglietti per rivenderli poco tempo dopo, a prezzo maggiorato, su piattaforme non ufficiali dell’evento. Per sconfiggere quest’attività e assicurare un’equità nella distribuzione dei ticket per l’evento, i mille, guidati dal promotore Fabio Zaffagnini, hanno adottato delle misure antibagarinaggio che consistono nell’acquisto di massimo due tagliandi per transazione e ritiro in loco dietro presentazione di documento di identità o delega firmata in originale con copia del documento del primo acquirente. Questa manovra, però, non sembrava essere sufficente per scoraggiare gli speculatori e per questo a chiunque era coinvolto nel progetto, dai donatori nella campagna di crowdfunding, ai volontari e fino ai musicisti è stato assegnato un codice, attraverso cui veniva fatto corrispondere un biglietto soltanto a persona. Una vittoria in tema con l’impegno che tutti questi volontari hanno messo nel loro progetto, per assicurarsi che ad ognuno dei mille venga assicurato un posto a questo evento tanto voluto. Il concerto è previsto per il prossimo 3 novembre nella città romagnola, a cui seguiranno le tappe del 13 novembre all’Unipol di Bologna e del 14 novembre al Pala Alpitour di Torino.

I biglietti sono in vendita dalle 10 di stamattina sui circuiti www.livenation.it e www.ticketone.it, ma sarà possibile ritirarli solo la data del concerto su esibizione di un documento di identità.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook