Finita la pausa per Phil Collins, il musicista torna nel mondo della musica

Finita la pausa per Phil Collins, il musicista torna nel mondo della musica

A cinque anni dal suo ritiro dalle scene musicali Phil Collins sembra pronto a tornare nel mondo musicale, deciso che la pensione per lui è ancora lontana e la voglia di fare è ancora tanta. Questa decisione, però, non ha tardato a far si che molte persone si esprimessero pro e contro.

Ritiratosi dalle scene nel 2010, dopo l’uscita del suo album di cover, Collins aveva deciso che era il momento di abbandonare la propria carriera, per dedicarsi alla propria famiglia e stare insieme ai figli che stavano crescendo. Passati ad oggi cinque anni, e cresciuti i figli, il batterista ha deciso che è il momento di tornare a creare materiale, motivato a rientrare in studio e programmare un possibile nuovo tour. A seguito dell’annuncio non hanno tardato ad arrivate voci su una possibile reunion dei Genesis. Già introdotto durante un’intervista rilasciata da Collins a Rolling Stones, a fine ottobre, l’argomento su una possibile reunion dei Genesis potrebbe preso in consederazione, ma ad alcune condizioni, in quanto un ritorno col Peter Gabriel alla voce potrebbe comportare dei problemi. “Peter non canterà mai “Invisible Touch” o “I Can’t Dance”. Faremmo solo materiale tratto da “The Lamb Lies Down on Broadway” e cose del genere. In più io non riesco più a suonare la batteria e quindi non potrei più fare ciò che facevo nella band.” In passato il musicista ha subito un intervento, a seguito del quale ha perso la sensiblità alle dita, il che gli ha reso impossibile suonare nuovamente la batteria, per questo motivo l’unico modo per poter rivedere i Genesis insieme è quello nella formazione che lo vede alla voce. “Mi piacerebbe farlo, ma siccome non posso suonare la batteria, ci sono dei paletti evidenti. Ma non c’è alcuna ragione per cui noi tre (riferendosi a Mike Rutherford e Tony Banks) non dovremmo ritrovarci. Siamo ancora amici, lo siamo sempre stati. La mia voce va bene, non si è ancora deteriorata e questa è la cosa più importante. Considerando che tante persone nemmeno sanno che sono un batterista, potrei farcela. Certo, mi scoccerebbe, perché la batteria è il motivo per cui ho iniziato a fare tutto ciò, ma non penso che importerebbe a qualcuno.” L’ipotesi di questo ritorno non è da scartare in partenza, dato che Collins sembra molto propenso a all’idea, a patto che le sue condizioni siano assecondate.

Per il momento il suo lavoro da solista sembra essere in buona ripresa, i progetti per un prossimo tour sono già in cantiere, ma sembrano essere molte le opzioni valutate dal musicista a riguardo.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook