10 canzoni dedicate alle donne scelte da noi di 2duerighe

10 canzoni dedicate alle donne scelte da noi di 2duerighe

La donna è sempre stata la principale musa ispiratrice e il soggetto principe di poeti, scrittori, pittori e scultori. Oggigiorno che non si realizzano più cosi frequentemente statue nè si compongono poemi sono i cantanti e musicisti a lasciarsi ispirare da quelle “donne, il miracolo dell’universo un mistero che non c’è verso non riesci a spiegartelo” (La Donna di Cuori, Pooh).

Oggi, 8 marzo 2016, noi di 2duerighe abbiamo provato a individuare all’interno della discografia italiana alcune canzoni che parlano proprio delle donne, tra le più conosciute e non solo.

Quello che le donne non dicono – Fiorella Mannoia

Scritta da Enrico Ruggeri e Luigi Schiavone e portata al Festival dalla Mannoia nel 1987 vinse il premio della critica. Un brano manifesto che vuole raccontare in quattro minuti l’intero universo femminile, con una presa di posizione ferma e decisa tesa a mostrare la forza delle donne. “Abbiamo troppa fantasia, e se diciamo una bugia / è una mancata verità che prima o poi succederà / cambia il vento ma noi no / e se ci trasformiamo un po’ / è per la voglia di piacere a chi c’è già o potrà arrivare a stare con noi”.

Essere una donna – Anna Tatangelo

Anna Tatangelo si presentò nel 2006 al Festival di Sanremo con questo brano scritto per lei da Gigi D’Alessio e Mogol. Con le sue parole decise “Essere una donna / non vuol dire riempire solo una minigonna / non vuol dire credere a chiunque se ti inganna / essere una donna è di più” è un manifesto della donna che non vuole essere solo oggetto dello sguardo maschile ma che è prima di tutto capace di grandi sentimenti “è sentirsi viva / è la gioia di amare e di sentirsi consolare / stringere un bambino forte, forte sopra il seno”.

Donne Italiane – Pooh

L’intera discografia dei Pooh è piena di brani dedicati alle donne e all’amore per loro, scritti principalmente da Valerio Negrini, il paroliere del gruppo. Per questa rassegna di brani dedicati ad esse abbiamo scelto questo brano del 1990 contenuto nell’album Uomini Soli. La scelta fatta è dovuta al fatto che anche questo brano, come i precedenti, è un inno alle donne italiane che sono “coraggiose e romantiche / su schermi giganti / o acqua e sapone / delicate e fortissime”, che sanno essere allo stesso tempo raffinate e intriganti ma preparate e decise.

Donne al Potere – Umberto Tozzi

Un brano recente che probabilmente pochi conosceranno, contenuto nell’ultimo progetto discografico uscito a ottobre 2015, Ma Che Spettacolo. “Voglio un mondo gestito dalle donne, quello degli uomini ha fallito e non mi piace più. Chi partorisce ha rispetto degli altri” aveva dichiarato Tozzi all’uscita del suo disco, ed è proprio per questo che ha deciso di inserire nel suo lavoro un brano in cui si schiera definitivamente dalla parte del mondo femminile, credendo che le donne abbiano una marcia in più, grazie all’umanità che le contraddistingue dal momento che mettono al mondo dei figli “È impensabile / e la storia lo sa / che una donna sia / contro un figlio tuo / lei vive di umanità”.

Gli uomini non cambiano – Mia Martini

Un brano dell’indimenticabile Mia Martini che potrebbe apparentemente sembrare fuori luogo in questa nostra lista di brani dedicati alle donne ma che se ascoltato attentamente parla del coraggio e della forza di una donna che si manifesta sin dai primi anni della sua vita: “La pazienza delle donne incomincia a quell’età / quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità / e ti perdi dentro a un cinema / a sognare di andar via / con il primo che ti capita e ti dice una bugia”.

Vuoto a perdere – Noemi

Avremmo potuto citare La Borsa Di Una Donna, il brano portato da Noemi al Festival di Sanremo 2016 ma la scelta è ricaduta su questo brano del 2011 scritto per l’artista da Vasco Rossi e Gaetano Curreri. Il testo racconta delle donne a partire dal punto di vista di una donna oramai matura e consapevole che guardarsi indietro non conta più, pronta ad affrontare il futuro a testa alta, lasciando da parte quel mito della perfetta forma fisica che per anni da adolescente ha inseguito. “Sono diventata grande senza neanche accorgermene / e ora sono qui che guardo / che mi guardo crescere / la mia cellulite le mie nuove / consapevolezze, consapevolezze”.

Donne – Zucchero

Non poteva mancare questo brano, portato da Zucchero al Festival del 1985, che è uno dei più conosciuti dedicati alle donne, insieme a quello di Fiorella Mannoia. Un brano che racconta di quelle donne che “negli occhi hanno dei consigli / e tanta voglia di avventure / e se han fatto molti sbagli sono piene di paure”.

Le Ragazze – Neri Per Caso

“Le ragazze si lanciano / ad occhi chiusi nelle avventure / qualche volta confondono / la bugia e la verità / seguono l’istinto / e l’istinto le aiuterà / sono treni in corsa / che nessuno fermerà”. Con questo brano cantato a cappella dai Neri Per Caso, il gruppo ha il Festival di Sanremo del 1995 nella sezione Nuove Proposte. Il soggetto principale sono ancora una volta le donne, rappresentate anche qui come forti e coraggiose di fronte ad un uomo che in alcuni casi deve solo “sparire / non telefonare / per sentirsi dire un’altra volta no”.

Le Donne Lo Sanno – Ligabue

Nel 2006 il cantautore di Correggio ha pubblicato questo brano scritto di propria mano dedicato alle donne. Come si evince dal titolo Ligabue ha scelto di parlare delle donne come di coloro che sanno sempre tutto e sempre prima degli uomini: “Quelle che sanno / spiegarti l’amore / o provano almeno / a strappartelo fuori / e quelle che mancano / sanno mancare /e fare più male […] Le donne lo sanno / chi paga davvero / lo sanno da prima / quand’è primavera”. L’intero brano è una ammissione di superiorità delle donne sugli uomini fatta proprio da un uomo, superiorità data da una maggiore dolcezza, coraggio e forza, sensibilità.

Sally – Vasco Rossi

Altro brano indimenticabile della nostra discografia cantato sia da Vasco Rossi che ne è l’autore e interpretato spesso anche da Fiorella Mannoia. Il testo racconta di questa ragazza, Sally, che ripensa alla sua vita, ai suoi sbagli e al dolore che ha dovuto subire per colpa degli altri: “Sally ha patito troppo / Sally ha già visto che cosa / ti può crollare addosso / Sally è già stata punita / per ogni sua distrazione, debolezza”. Nonostante l’intero brano possa sembrare malinconico e triste, sul finale la speranza di poter andare avanti nonostante tutto, con il coraggio e la forza tipica di una donna. “Ed un pensiero le passa per la testa / forse la vita non è stata tutta persa / forse qualcosa s’è salvato / forse davvero non è stato poi tutto sbagliato”.

Abbiamo scelto per voi alcune conosciute e altre meno note, senza pretesa di fare una classifica ma solo con il desiderio di festeggiare in musica questa giornata dedicata alle donne.

E per voi qual è la più bella canzone mai scritta sulle donne?

Buon 8 marzo a tutte.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook