“Trickfinger”, il primo disco acid house di John Frusciante in uscita il 7 aprile 2015

“Trickfinger”, il primo disco acid house di John Frusciante in uscita il 7 aprile 2015

John-Frusciante-Nuovo inizio di carriera per John Frusciante. L’ex chitarrista dei Red Hot Chilli Peppers, a 7 anni dall’avvicinamento con la musica elettronica, è in procinto di lanciare il suo primo lavoro in stile acid house.

Dopo l’allontanamento dai RHCP, il chitarrista, è stato impegnato in moltissime collaborazioni nonché una carriera solista. Nonostante Frusciante si fosse cimentato nei più vari generi dello spettro musicale, l’esperienza nel mondo della musica elettronica era un buco che andava colmato. Così il 7 aprile 2015 verrà pubblicato il nuovo disco acid house dell’artista New Yorkese, dal titolo Trickfinger. Nome preso dallo stesso pseudonimo che l’artista utilizzerà per questa nuova carriera, Trickfinger, sarà composto da 8 tracce e pubblicato dall’etichetta Acid Test. “Ho iniziato a perseguire seriamente il mio sogno di comporre musica elettronica cinque anni fa. Per i dieci anni precedenti, ho suonato la chitarra su molti tipi diversi di sintetizzatori e di brani campionati, cercando di emulare al meglio quello che sentivo. Ho scoperto che il linguaggio in cui i dispositivi costringono i programmatori a pensare li ha portati a scoprire un nuovo vocabolario musicale. Avevo perso interesse nel songwriting tradizionale ed ero eccitato all’idea di scoprire nuovi metodi per comporre musica. Mi sono circondato di dispositivi, ho iniziato ad usarne uno, poi un altro, e mi sono goduto questo processo affascinante dall’inizio alla fine.” Così frusciante spiega il suo periodo di sperimentazione, dall’inizio basato su vari campionamenti prodotti con l’ausilio della sua chitarra, fino al distacco da essa e al raggiungimento di un sound molto più minimal.

Il primo singolo, dal titolo “After below”, è già in rete. Non ci resta che aspettare per poter ascoltare questo album che lancerà un grande musicista come John Frusciante nel mondo della musica elettronica.

Federico Perruolo
31 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook