Intervista a Michelangelo: “Lottare insieme per abbattere le distanze”

Intervista a Michelangelo: “Lottare insieme per abbattere le distanze”

Il protagonista dell’intervista di oggi è Michelangelo Vizzini, giovane artista classe ’99 nato a Ostia. Il 13 marzo è stato pubblicato il singolo d’esordio In due a lottare, un manifesto dei sentimenti autentici che riescono a superare ogni difficoltà, se affrontata in due. Il brano, più che mai attuale in questo periodo di isolamento forzato, esorta a non arrendersi al tempo ma ad affrontare le avversità insieme per rinascere poi più forti di prima.

Nel 2013 Michelangelo è tra i partecipanti del talent show Io canto, condotto quell’anno da Gerry Scotti. Finalista Rai del Festival della Canzone di Castrocaro due anni dopo, nel 2019 prende parte invece al programma televisivo Amici di Maria de Filippi, un’esperienza che gli ha cambiato la vita non solo professionalmente ma soprattutto umanamente. Il suo carattere apparentemente introverso ha avuto infatti la possibilità di sbocciare gradualmente all’interno della scuola, permettendogli di raccontare sé e i suoi sentimenti agli spettatori, mostrando a pieno la passione per la musica. Ecco la nostra intervista…

In-due-a-lottare-cover-Michelangelo

Ciao, Michelangelo! A marzo è uscito il singolo In due a lottare; parlaci del brano.

In due a lottare nasce un po’ anche per parlare della mia relazione sentimentale attuale. È una ballad che fa riflettere sui problemi che una coppia deve affrontare ogni giorno ma che (se è unita) riesce a superare al meglio, appunto lottando in due. Il brano parla di cose reali e del mio vissuto e, sebbene sia stata scritta in precedenza, ben si adatta anche al difficile periodo che stiamo vivendo attualmente. La distanza che oggi c’è tra tante coppie permette infatti di immedesimarsi nel testo a pieno, cercando di superare insieme la lontananza.

La quarantena è una prova per le relazioni umane e per se stessi. Come la stai affrontando?

Io faccio videochiamate dalla mattina alla sera, provando ad abbattere le distanze e mantenere vivi i rapporti umani. Credo che appena usciremo da questa situazione tutto sarà diverso, cambieranno anche i modi di salutarci e di rapportarci con l’altro. In questi giorni a casa cerco di fare tutte quelle cose che ho sempre rimandato per mancanza di tempo: suono il pianoforte, cucino…

Sempre in In due a lottare dici “Siamo pieni di difetti, paure e incertezze”. Com’è Michelangelo caratterialmente?

Io sono una persona a volte un po’ insicura e questo mi ha sempre portato ad avere qualche difficoltà nel raccontarmi agli altri. L’esperienza dello scorso anno ad Amici mi ha aiutato tanto in questo, permettendomi di mostrare in toto me stesso e i miei pensieri alle persone, facendo conoscere il vero Michelangelo.

Immagina un feat con un artista della scena musicale contemporanea…

Mi piace tanto Mahmood, sarebbe davvero un sogno per me poter collaborare con lui.

Puoi darci qualche anticipazione sui prossimi pezzi?

Un altro singolo è già in cantiere. Purtroppo per ora è tutto congelato, ma siamo pronti a sfornare il nuovo pezzo non appena ci sarà la possibilità. Non ti anticipo molto, non amo gli spoiler, ma i brani futuri manterranno vivo lo stile della ballad e sono in serbo tantissime sorprese.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook