Indiegeno Fest 2019 | Day 2, spiaggia piena per Myss Keta e Carl Brave

Indiegeno Fest 2019 | Day 2, spiaggia piena per Myss Keta e Carl Brave

Termina anche il Day 2 dell’Indiegeno Fest 2019, sempre nel Lungomare Zuccarello di Patti Marina. Dopo una serata d’apertura esplosiva, il festival indie più famoso del Golfo di Patti si prepara a regalare anche agli spettatori del secondo giorno tanta musica, risate ed emozioni. Sin dal pomeriggio la gente è in fila in attesa dell’apertura dei cancelli e scatta foto ricordo, condividendo l’esperienza anche sui social.

Indiegeno Fest è divertimento, condivisione, professionalità e passione e ogni anno si conferma una scelta vincente, valorizzando il territorio, i cantanti della zona e ospitando artisti noti a livello nazionale, regalando un’intensa settimana di festa.

Alle 19:00 circa aprono i cancelli e la gente inizia a posizionarsi sotto il palco, in attesa degli ospiti della seconda serata del festival: Avincola, Mox, Myss Keta e Carl Brave. La spiaggia è gremita di gente che scalpita in attesa dell’inizio dei concerti, il Day 2 dell’Indiegeno Fest si prospetta una serata all’insegna dell’energia e del divertimento.

Sale sul palco Redh, giovane cantautore romano, che inaugura la seconda giornata del festival con i suoi pezzi, scaldando l’atmosfera. Alle 21:00 è il turno di Avincola, artista classe ’87, che dà inizio al concerto in scaletta con il suo nuovo pezzo “Tra poco”, pubblicato il 18 gennaio con l’etichetta discografica Leave Music.

Segue l’esibizione di Mox, cantautore romano di origini siciliane, noto ai più per il singolo “San Lorenzo”, primo brano del suo progetto da solista dopo l’esperienza con i Jonny Blitz. La spiaggia di Patti Marina continua a popolarsi, il pubblico scalpita in attesa della regina della trasgressione Myss Keta e di Carl Brave, ma “Houston, abbiamo un problema”, l’attesa è interminabile. Unica nota dolente della serata infatti è la lentezza della programmazione, al contrario del giorno precedente. Tra l’esibizione di Mox e l’arrivo di Myss Keta passa più di un’ora e il pubblico è impaziente.

myss keta indiegeno 2019Le luci si spengono e si sente la voce fuoricampo della regina del rap italiano, Myss Keta sale sul palco e dà inizio al suo concerto. Il piccantissimo show della Myss infiamma gli animi degli spettatori, conquistando il pubblico con la voce intensa, i movimenti sensuali e il suo tipico sound, accompagnata dalla ragazza di Porta Venezia Miuccia Panda.

Myss Keta affascina e seduce i Ketamini siciliani, facendo salire sul palco anche due fan e ballando insieme a loro al ritmo di “Le ragazze di Porta Venezia”. Tra le altre hit cantate durante la serata, “Botox”, “Adoro”, “Monica”, “Milano Sushi & Coca” e il singolo con Gué Pequeno “Pazzeska”.

Termina l’esibizione di Myss Keta e questa volta l’attesa è breve, dopo qualche minuto sale subito sul palco il cantautore romano classe ’89 Carl Brave, uno tra gli artisti più apprezzati del panorama musicale indie pop contemporaneo. Carl Brave conquista, diverte ed emoziona, cantando nuovi pezzi e brani tratti dai suoi lavori passati, facendo scatenare il pubblico di Patti Marina con la sua energia e coinvolgendolo a pieno, facendo anche salire sul palco una ragazza durante il brano “Professoré”.

Carl Brave Indiegeno 2019“Chapeau”, “Posso”, “Noi”, “Fotografia”, “Malibu”, “Sempre in due” e “Vivere tutte le vite” sono solo alcune delle canzoni cantate da Carl Brave, che dedica agli spettatori più di un’ora di musica e intenso divertimento, ringraziando per l’accoglienza ricevuta e coinvolgendo il pubblico per fare gli auguri al suo musicista Lucio Castagna per il compleanno.

Indiegeno Fest non si smentisce, anche con il Day 2 ha collezionato un successo. Oggi si chiude l’Indiegeno On The Beach con l’ultimo concerto di questo primo step, con B., Margherita Vicario, i Coma_Cose e Izi. Domani ci si trasferisce invece nel centro storico di Patti, per il primo evento gratuito di questa sesta edizione della manifestazione.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook