Indiegeno Fest 2019 | Day 1 e “la luna ci fa innamorare”

Indiegeno Fest 2019 | Day 1 e “la luna ci fa innamorare”

Buona la prima per l’Indiegeno Fest 2019. Un Day 1 vincente nel Lungomare Zuccarello di Patti, in una serata all’insegna della buona musica e del divertimento. 

Taglia il nastro d’apertura Clavdio su un palco minimal e la band alle spalle. Tra “Le tue gambe”, “Cuore” e “Ricordi”, il cantautore di Centocelle conquista a pieno il pubblico di Patti Marina, con la sua voce profonda e i testi intensi, in bilico tra ironia e un po’ di amarezza.  

Segue Fulminacci, con la chitarra in mano e la sua tipica semplicità. Classe 1997, Filippo Uttinacci è il vincitore del Premio Tenco 2019 con il brano “La vita veramente”, premiato come Opera Prima. Fulminacci è un ragazzo d’altri tempi che canta la realtà che ci circonda e che ha già in breve tempo ottenuto il suo posto nel panorama contemporaneo della musica italiana.

Scattano le 23:00 e la copertina di “Vivi per sempre” appare sullo sfondo, i Canova sono pronti a salire sul palco dell’Indigeno On The Beach. Un concerto indimenticabile, il pubblico in delirio canta e balla sulle note di tutte le canzoni della band milanese. Padronanza scenica, voce e testi emozionanti, Matteo Mobrici è un vero fuoriclasse e non sono da meno Fabio, Federico e Gabriele, i Canova vincono e non deludono le aspettative. 

“Vita sociale”, “Portovenere”, “Manzarek” e “Domenicamara” sono solo alcuni dei pezzi cantati dalla band milanese che diverte, emoziona e conquista, lasciando il pubblico senza voce e con una carica di adrenalina e di emozione, dopo un’ora intensa di energia e puro divertimento.

Chiude la serata Franco126. Il palco dice addio al minimal e si trasforma in una stanza singola, con un frigobar, una poltrona, una lampada e la tappezzeria alle spalle. Franchino e la sua band salgono sul palco e l’Indiegeno Fest si conferma anche quest’anno una scommessa vinta.

franco126 indiegeno 2019Federico Bertollini, classe ’92, è una delle penne più belle dell’attuale panorama musicale italiano. Tra “Stanza Singola”, “Ieri l’altro”, “Oi oi” e “Brioschi”, il cantautore di Trastevere conquista a pieno Patti Marina e chiude in bellezza il Day 1 dell’Indiegeno Fest 2019, con un concerto di circa un’ora, pregno di emozioni e di tanta energia.

La serata di apertura del festival indie simbolo del Golfo di Patti ha regalato agli spettatori circa cinque ore intense di musica e tanto divertimento. Oggi l’Indiegeno si prepara a fare il bis con il Day 2 sempre nel Lungomare Zuccarello di Patti Marina con altri attesissimi ospiti. Sul palco di questo secondo step ci saranno infatti Carl Brave, Myss Keta, Avincola e Mox.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook