Associazione Culturale Sciàbaca: 1° maggio in Sicilia tra musica, relax e divertimento

Associazione Culturale Sciàbaca: 1° maggio in Sicilia tra musica, relax e divertimento
Associazione Culturale Sciàbaca

Il 1° maggio l’Italia, come tanti altri Paesi nel mondo, si unisce per celebrare la Festa del lavoro, ricordare le lotte dei lavoratori per i propri diritti e gioire a ritmo di musica e di risate in attesa dell’arrivo delle vacanze estive. Da Bolzano all’isola di Lampedusa, tantissime località organizzano occasioni di svago, per staccare la spina dalla quotidianità e dalla routine e per dedicarsi al divertimento e al relax.

Oggi vi parliamo di un evento a ingresso libero in programma nel Lungomare Amerigo Vespucci di Falcone, in provincia di Messina, comune situato tra la mitica Tindari e il promontorio di Milazzo.

Stiamo parlando del 1° maggio Sciàbaca, giunto alla sua V edizione, evento organizzato dall’omonima Associazione Culturale no-profit che si occupa di promuovere il territorio falconese, stimolando la diretta partecipazione dei cittadini e rendendoli protagonisti di un cambiamento che unisca divertimento e riflessione. Sciàbaca è un nome metaforico che richiama ed esalta l’attività della pesca, facendo riferimento in particolare a un tipo di rete utilizzata dai pescatori siciliani, rete che simboleggia per l’Associazione un intreccio di culture e una comunione di interessi.

Con passione, impegno e ricerca, i ragazzi dell’Associazione Culturale Sciàbaca hanno realizzato un programma intenso per la giornata, che avrà inizio alle ore 11:00 nel Lungomare di Falcone. I primi a esibirsi saranno tre live band: i TrioFast, gruppo cover conosciuto a livello locale, formato da Luciano Accetta (chitarra e voce), Antonio Donato (basso e cori) e Milo Isgrò (batteria e cori). Tre ragazzi con varie esperienze alle spalle, che hanno suonato e collaborato in diverse band e progetti musicali e che hanno deciso di formare un trio, per far rivivere al loro pubblico un repertorio di brani italiani e internazionali ri-arrangiato in versione “fast”, a loro dire, una versione diretta, di impatto sonoro e fuori dagli schemi; Turè Muschio, compositore e autore siciliano giunto al suo primo lavoro discografico, “Viaggiante”, album intriso di passione e di vita vissuta; Adriano Bono, autore, cantante e polistrumentista romano. Nell’autunno del 2009 divorzia dal collettivo Radici Nel Cemento, storica band della scena reggae-ska-dub Italiana, della quale dal 1993 era stato fondatore, cantante e autore. Dal 2009 è l’ideatore e il direttore artistico di uno spettacolo itinerante chiamato THE REGGAE CIRCUS di Adriano Bono che sta già conquistando il mondo con il suo mix di musica reggae e arte circense e dal quale è nato anche l’omonimo album dedicato ai suoi fantomatici personaggi, un “circo senza animali”.

La giornata sarà poi caratterizzata dalla presenza di alcuni Dj e cantanti locali e non mancheranno attrazioni e iniziative di vario genere: Kanò sartoria sociale con i maestri di cucito multietnici che con estro, passione e creatività realizzano capi d’abbigliamento e accessori mixando stili e tessuti; il mercatino dell’usato; l’esibizione di rally; la mostra di quadri di “Pippo Pittore”; il consueto torneo Brigghia; il beach volley; i gonfiabili per bambini e il progetto “UOMO NERO racconta”, percorso ludico/educativo dedicato al viaggio, alle motivazioni e alle emozioni che suscita, nell’ottica della sensibilizzazione e dell’integrazione.

Tra le novità più importanti, quest’edizione consterà anche della partecipazione di un comico siciliano, trionfatore del talent show di La7 “Eccezionale Veramente” e artista fisso di Zelig e Colorado: il palermitano Roberto Lipari. Grazie alla sua tipica comicità siciliana, al soffermarsi su argomenti di attualità e alla sua assidua attività sui social, Roberto è oggi molto amato e seguito soprattutto dai giovani, che ritrovano in lui il giusto mix di sicilianità, simpatia e giovinezza.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook