Pesaro, sgominata pericolosa organizzazione criminale

di Roberto Mattei

Pesaro, 10 giugno 2011 – Una organizzazione criminale specializzata in truffe, rapine, riciclaggio di denaro sporco e usura, è stata sgominata dalla Guardia di Finanza di Pesaro nel corso dell’operazione “Carpe Diem”, volta a contrastare fenomeni di infiltrazioni malavitose e riciclaggio sul territorio. Cinque anni di indagini serrate che hanno portato all’arresto di sei persone, di cui due pluripregiudicati già noti agli uomini delle Fiamme Gialle per legami con la ‘Ndrangheta e le cosche mafiose siciliane e 46 denunciati a piede libero sul resto del territorio nazionale.

Per sostenere e potenziare le proprie attività illegali, infiltrandosi sempre più nel sistema economico e finanziario locale, i malviventi erano riusciti ad ottenere da alcune banche italiane e sammarinesi finanziamenti per due milioni di euro, simulando la vendita fittizia di autovetture.  Sequestrati beni immobili e auto per un valore di 4 milioni di euro: 2 appartamenti di gran lusso a Tavullia e Montelabbate, 2 ville con piscina a Mondaino (RN) e Pesaro, 22 autoveicoli di grossa cilindrata.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook