Una “Nuova” Alba per Castel di Lama

Una “Nuova” Alba per Castel di Lama

Si è tenuta questa mattina alle 10.30, presso il bar “Vizi e Virtù”, dinanzi a una sala gremita di gente curiosa e interessata, la presentazione della lista civica “Nuova Alba” e del candidato Sindaco Alba Ferretti.

«Chi ha compiti di governo «deve amare il suo popolo» e ancora «non si può governare senza amare i propri cittadini e senza umiltà». Con le parole di Papa Francesco, nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi, sabato 8 marzo, a Castel di Lama, Alba Ferretti ha presentato ai giornalisti la sua candidatura a sindaco della cittadina picena con la lista civica “Nuova Alba”.

Un gruppo composto da molte donne e soprattutto giovani, con una particolare sensibilità verso i valori cristiani e cattolici nonché una visione della società legata a tali principi. Non a caso l’incontro con i professionisti dell’informazione è stato indetto proprio il giorno della “Festa della Donna”, per ricordare il suo “sacrificio volontario”, l’impegno che dura tutta una vita come mamma, compagna, moglie, amica e soprattutto “amministratrice” della casa.

«Noi rispondiamo all’appello del Santo Padre che – commenta Alba Ferretti –  è quello di mettere le nostre idee e le nostre esperienze al servizio del bene comune, affinchè a tutti vengano concesse le stesse possibilità e le stesse condizioni di partenza, senza lasciare indietro nessuno. La confusione del quadro politico nazionale e la difficile situazione locale, rappresentano le motivazioni che ci hanno spinto a fondare una lista civica. “Nuova Alba” è per noi sinonimo di: rinnovamento, trasparenza, legalità, democrazia, partecipazione ed etica. Sono queste le ricchezze che rendono qualsiasi formazione, forte e coesa. Il nostro team comprende inoltre cittadini dalle professioni più disparate, dal tabaccaio all’avvocato, dall”operaio all’impiegato passando per lo psicologo e la casalinga. Basi culturali distinte ma con uno scopo comune: migliorare la gestione dell’amministrazione comunale per il bene dei cittadini di Castel di Lama»

La candidata Sindaco ha poi rimarcato la necessità di cambiare rotta dando per primi il buon esempio e cioè iniziando a riparmiare riducendo non solo gli sprechi, ma anche dimezzando le varie indennità di carica. «Parte dei nostri stipendi confluiranno in uno speciale portafoglio che abbiamo pensato di chiamare “Cassa del Cittadino” e che permetterà sin da subito di iniziare a mettere in campo politiche concrete: dalla manutenzione e messa in sicurezza degli edifici comunali, in via prioritaria le scuole, allo sportello SOS emotivo capace di trasformare situazioni di disagio in risorse; dai distributori ecobank, per una nuova e tecnologica raccolta differenzata che gratificherà i cittadini con dei bonus per l’acquisto di prodotti alimentari in cambio di materiali ricilabili, alla sicurezza del territorio sia in termini di interventi di contrasto al dissesto idrogeologico e all’inquinamento delle falde acquifere, che per quanto concerne la sicurezza dei cittadini contro furti e aggressioni. La nuova amministrazione comunale avrà insomma persone capaci di dialogare con la nostra città, caratterizzate dalla voglia di mettersi in gioco, soprattutto dalla volontà di assumersi la responsabilità di guidare il nostro territorio verso una nuova occasione di sviluppo, crescita e rilancio di una politica che oggi più che mai richiede di essere al servizio della collettività. Grazie per aver partecipato al nostro incontro e un caro saluto a tutti».

Ecco i nomi degli altri candidati della “squadra”:

Massimiliano Albanesi

Francesca Maria Cantalamessa

Alberto Di Gennaro

Lucia Falcioni

Nadia Lucadei

Antonella Marozzi

Roberto Mattei

Alexa Nardinocchi

Antonio Vagnoni

Maria Cristina Urizzar

di Roberto Mattei

9 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook