Polfer in azione, presi due corrieri della droga dominicani

Fermati dinanzi alla stazione di San Benedetto del Tronto con 300 grammi di cocaina purissima per un valore commerciale di oltre trecentomila euro.

Ammonterebbe a oltre trecentomila euro il valore commerciale della “roba” rinvenuta negli slip dei due cittadini della Repubblica Dominicana fermati ieri fuori dalla stazione centrale di San Benedetto del Tronto. I due,  saliti a bordo di un regionale diretto in riviera, avevano viaggiato incuranti del fatto che a fargli compagnia per l’intero tragitto ci fossero gli agenti in  borghese della polizia ferroviaria, che qualche giorno prima avevano ricevuto una soffiata in cui si segnalava la presenza dello stupefacente su quella corsa.

Arrivati nella città rivierasca poco prima delle 19, i pusher si sono visti piombare addosso gli uomini della Polfer sambenedettese che li hanno immediatamente bloccati sul posto e perquisiti. Addosso, abilmente nascosti tra gli indumenti intimi, i corrieri avevano circa tre etti di cocaina purissima, che, se immessa sul mercato locale, avrebbe fruttato oltre trecentomila euro. I due sono stati arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e rinchiusi nel carcere di Marino del Tronto in attesa di giudizio.

Un altro duro colpo inferto ai canali d’approvvigionamento della droga nel piceno, dopo il sequestro di oltre un etto della “preziosa” polvere bianca effettuato dalla compagnia carabinieri di Monsampolo del Tronto.

Ezio Galanis

16 marzo 2012
 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook