San Benedetto del Tronto, stroncato traffico di cocaina

La droga arrivava tramite corriere espresso da Spagna e Turchia

Quattro arresti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. E’ questo il bilancio dell’operazione anti-droga “Dark Souls” portata a termine ieri dagli uomini della squadra mobile di Ascoli Piceno. Quattro mesi di indagini, durante i quali gli agenti hanno individuato e stroncato un traffico di cocaina proveniente dalla Spagna, destinata al mercato rivierasco.

 Secondo quanto emerso dall’attività investigativa, condotta con numerose intercettazioni telefoniche e testimonianze di vari acquirenti, due componenti del gruppo si occupavano dell’approvvigionamento mentre gli altri provvedevano alla lavorazione e successivo confezionamento, per poi rivendere la droga nelle zone di San Benedetto del Tronto, Grottammare e Cupra Marittima. Per ridurre al minimo il pericolo di intercettazioni telefoniche le trattative avvenivano direttamente a Madrid, dove, tra l’altro, venivano definiti di volta in volta i quantitativi da inviare in Italia.

La merce viaggiava in normali pacchetti o buste da lettera e, una volta giunta nel nostro Paese, veniva recapitata tramite un corriere di Pescara specializzato in spedizioni celeri. In alcuni casi, “la roba” anziché arrivare direttamente dalla Spagna, seguiva un percorso alternativo con tappa in Turchia. In manette sono finiti: P.F. nato a San Benedetto del Tronto il 22.06.1956 e ivi residente; P. P., nato a San Benedetto del Tronto il 7.9.1958, ivi residente; M. E., nato a Goppingen (Germania) il 8.8.1973, residente a San Benedetto del Tronto; P. G., nato a Francoforte (Germania) il 4.3.1975, residente a Cupramarittima.

L’operazione in questione ha permesso anche di identificare nell’Olanda il principale canale di rifornimento dei trafficanti spagnoli.

Roberto Mattei

18 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook