Grottammare, mascherato e disarmato rapina la BPA di Ancona: ascolano in manette

Poteva svignarsela con il maltolto e invece ha voluto “strafare” aspettando l’apertura della cassa temporizzata.

Ascoli Piceno, 4 gennaio 2012 – Tentata rapina ieri pomeriggio intorno alle 16, presso la filiale della Banca Popolare di Ancona in via Montegrappa a Grottammare. Un bandito disarmato e con il volto coperto da una maschera di carnevale, è entrato all’interno dell’agenzia di credito facendosi consegnare circa sedicimila euro dai dipendenti.

Non soddisfatto del “magro” bottino l’uomo, anziché fuggire subito con il malloppo, ha atteso l’apertura delle casse temporizzate che, come noto, impiegano diversi minuti prima di aprirsi.

E’ stato in questo frangente che il personale dell’istituto di credito ne ha approfittato per azionare l’allarme collegato con la vicina caserma dei carabinieri. Quando i militari sono intervenuti, il rapinatore era ancora all’interno della banca che attendeva pazientemente l’apertura della cassaforte. Inutile dire che il malvivente è stato subito arrestato in flagranza di reato con l’accusa di rapina. Conclusa la sua “perfomance”, il criminale è stato smascherato e riconosciuto come Marco Alfonsi, 54 anni, ascolano, già noto alle forze dell’ordine per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo è stato rinchiuso nella casa circondariale di Fermo a disposizione dell’autorità giudiziaria, che dovrà esprimersi sulla convalida dell’arresto o su eventuali misure di custodia cautelare, in attesa del processo.

Un plauso dalla redazione di 2duerighe, ai carabinieri e a tutte le forze dell’ordine che ogni giorno rischiano la propria vita per la sicurezza di tutti i cittadini.

di Roberto Mattei

4 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook