Quattro giorni dedicati alla filosofia del ridere A Tolentino “O combatti o scappi oppure ridi” insieme a Popsophia

Quattro giorni dedicati alla filosofia del ridere  A Tolentino “O combatti o scappi oppure ridi” insieme a Popsophia

PopsophiaDal 29 agosto al 1 settembre è previsto un prolungato fine settimana filosofico al Castello della Rancia di Tolentino, grazie agli artisti della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’arte che hanno partecipato al tema “O combatti, o scappi, oppure ridi”, insieme ai filosofi, i giornalisti, gli scrittori e gli uomini di spettacolo di Popsophia che aiuteranno a dare una spiegazione a quell’ “oppure”.

Oppure è una congiunzione che disgiunge, apre una possibilità e ne esclude un’altra, ciò che importa è quante e quali sono queste possibilità. Così Evio Hermas Ercoli, ideatore e direttore delle passate edizioni di Popsophia e della Biennale, invita all’evento di fine mese. L’aforisma di John Morreall  “O combatti o scappi, oppure ridi” regala tre vie d’uscita per ogni situazione: e infatti nella vita di tutti i giorni ci troviamo spesso in situazioni da risolvere, alcune positive ed altre meno, alcune per le quali è giusto lottare e altre che non riusciamo ad affrontare e da cui è bene fuggire. E ci sono cose che si superano solo con la risata, che a volte risulta la scelta che sdrammatizza maggiormente, ma non sempre la più facile.  Il festival del contemporaneo Popsophia di opzioni a cui aggrapparsi quando se ne sente la necessità ne ha individuate quattro. Oppure disegni. Oppure reciti. Oppure danzi. Oppure ridi.

Quattro sono i giorni dedicati all’arte. Ogni giorno apre il sipario su un diverso “oppure”.

Il programma è presto detto. Con il “Tè delle cinque” si inaugura il ciclo di incontri in cui tre filosofi scelgono una serie tv per sviluppare il tema della giornata, al termine sarà lasciato spazio a “LectioPop”, ovvero dibattiti e confronti. A seguire i “Vinismi” delle 19,30, ossia gli appuntamenti degustativi di vini a cura dell’Istituto Marchigiano Tutela Vini, che apriranno allo sviluppo degli Oppure: si esprimeranno in successione l’arte del fumetto, con Vignette sul ring nella Pop Soirée del 29 agosto, l’arte teatrale grazie allo spettacolo Ubu Re della Compagnia della Rancia (30 agosto), che proprio quest’anno celebra il suo trentesimo anno di attività; la danza, con i ballerini di Corpi danzanti e tango durante la serata del 31 agosto, e per ultima la musica, grazie a Musicultura che intratterrà il pubblico nella serata del 1 settembre. Valide alternative per rispondere con leggerezza ai conflitti della vita contemporanea.

Dal 29 quindi anche noi saremo di fronte ad una scelta. Possiamo stare al mare, prendere un gelato, oppure. Oppure possiamo interessarci, partecipare e cogliere l’occasione di trovare un’alternativa in più rispetto alle limitanti “combattere e/o scappare”. Il modo giusto per terminare il caldo e asfissiante mese d’agosto.

di Marina Mannucci

29 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook