Forte scossa di terremoto in Veneto

di Roberto Mattei

Ascoli Piceno, 18 luglio 2011– Una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.7 è stata registrata ieri, alle 20:30 ore italiane nel distretto sismico della Pianura padana veneta, con epicentro nei pressi del comune di Trecenta in provincia di Rovigo. L’evento è stato avvertito chiaramente dalla popolazione anche per via dell’esiguità dell’ipocentro, fissato dall’INGV a 8.1 km di profondità.

Un primo evento tellurico di  3.1 gradi Richter si era verificato poco prima, intorno alle 20.22, nella pianura padana lombarda. Molta paura tra gli abitanti che hanno preso d’assalto, come spesso capita durante eventi di questo genere, i centralini dei vigili del fuoco. Sospesa per alcune ore la circolazione ferroviaria lungo la tratta Verona-Bologna e per il Brennero, per accertamenti sulle rotaie. Avviati controlli sul territorio da parte degli uomini della protezione civile.

Comuni colpiti entro 10 chilometri dall’epicentro

FELONICA (MN)
BAGNOLO DI PO (RO)
CALTO (RO)
CASTELMASSA (RO)
CENESELLI (RO)
FICAROLO (RO)
GAIBA (RO)
GIACCIANO CON BARUCHELLA (RO)
SALARA (RO)
TRECENTA (RO)

Comuni colpiti ad una distanza compresa tra i 10 e i 20 chilometri dall’ipocentro

CARBONARA DI PO (MN)
SERMIDE (MN)
CASTAGNARO (VR)
TERRAZZO (VR)
VILLA BARTOLOMEA (VR)
CASALE DI SCODOSIA (PD)
CASTELBALDO (PD)
MASI (PD)
MERLARA (PD)
PIACENZA D’ADIGE (PD)
URBANA (PD)
BADIA POLESINE (RO)
BERGANTINO (RO)
CANDA (RO)
CASTELGUGLIELMO (RO)
CASTELNOVO BARIANO (RO)
OCCHIOBELLO (RO)
SAN BELLINO (RO)
STIENTA (RO)
BONDENO (FE)
MIRABELLO (FE)
VIGARANO MAINARDA (FE)

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook