Fano, tromba d’aria di abbatte sulla spiaggia: danni e feriti

di Roberto Mattei

Pesaro, 18 luglio 2011 – Una tromba d’aria si è abbattuta ieri sulla spiaggia di Sassonia a Fano, in prossimità dei bagni Gabriele. La violenza del vento ha sradicato ombrelloni e lettini, provocando molti danni alle attrezzature ubicate lungo quel tratto di litorale  e colpendo anche alcuni bagnanti. Questo genere di eventi purtroppo non sono nuovi alle nostre latitudini.

Si tratta in realtà di vortici d’aria che hanno origine per la presenza di un cuscino inferiore di aria calda e umida sovrastato da aria fredda e secca in quota. Sono abbastanza frequenti nei periodi di luglio e agosto quando al suolo l’aria è afosa. Il sopraggiungere di una perturbazione nordica  può innescare il meccanismo che porta alla loro formazione.

Nel caso di Fano, le ridotte dimensioni della formazione vorticosa hanno limitato il numero dei danni e dei feriti. I casi più gravi sono stati riscontrati in una ragazza, che ha riportato la frattura di un braccio e una mamma che, nel tentativo di far scudo ai propri figli, si è procurata una lacerazione sulla schiena.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook