Senigallia: a fuoco il capannone della Comar, nessun ferito

L’incendio è divampato verso la mezzanotte. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha limitato i danni. Non si esclude il dolo.

Un grosso incendio è divampato nella tarda serata di ieri in località Case Benedetti, lungo la strada statale arceviese. A prendere fuoco il capannone della Comar, nota azienda marchigiana specializzata nella vendita di macchine per movimento terra e noleggio. L’allarme è stato lanciato dal custode della struttura, che, alle prime avvisaglie di fumo, ha subito chiamato il 115.

I vigili del fuoco del distaccamento provinciale di Senigallia sono immediatamente intervenuti in forze, così da impedire una ulteriore propagazione delle fiamme nelle aree circostanti. A scopo precauzionale, il sorvegliante e la sua famiglia sono stati fatti uscire e allontanati sino al termine delle operazioni di spegnimento.

Secondo le prime ricostruzioni, effettuate dagli uomini del noto dipartimento di soccorso pubblico in collaborazione con la Polizia di Stato, sembra che il rogo si sia sviluppato in un’area dello stabile nella quale si trovavano tre natanti, uno dei quali è andato completamente distrutto. Ignote ancora le cause che possono aver innescato la combustione, anche se non si esclude la pista dolosa.

I pompieri hanno dichiarato l’inagibilità dello stabile per i gravi danni strutturali riportati.

di Roberto Mattei

11 maggio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook