Agenzia Entrate, nuova sezione del Cassetto fiscale dedicata all’Iva

È da oggi disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate una nuova sezione del Cassetto fiscale, che consentirà ai titolari di partita Iva l’accesso ad ulteriori informazioni riguardanti la propria posizione rispetto agli studi di settore. La nuova sezione del Cassetto fiscale, comodamente consultabile attraverso l’area dedicata ai servizi online sul sito internet www.agenziaentrate.it, renderà facilmente fruibili tutte le informazioni concernenti le anomalie telematiche relative al periodo d’imposta 2010, gli inviti e le comunicazioni di anomalie da studi di settore inviate dall’Agenzia nel 2012 e le risposte dei contribuenti interessati.
Il servizio, che permette agli utenti di consultare on line le proprie informazioni fiscali, si arricchisce dunque di nuovi documenti relativi agli studi di settore.

Nello specifico, grazie alla nuova procedura predisposta dall’Agenzia delle Entrate, i contribuenti potranno visualizzare: le anomalie evidenziate in sede di trasmissione della dichiarazione sulla base dei controlli telematici tra Unico 2011 (periodo d’imposta 2010) e Gerico 2011 (periodo d’imposta 2010); gli inviti a presentare il modello degli studi di settore, relativo al periodo d’imposta 2010, trasmessi ai contribuenti che risultano non averlo validamente inviato; le comunicazioni delle anomalie presenti nei dati degli studi di settore compilati per il periodo di imposta 2010, inviate quest’anno ai contribuenti tramite raccomandata o agli intermediari tramite il canale Entratel, e le relative risposte trasmesse dagli stessi utilizzando la procedura informatica predisposta appositamente dall’Agenzia delle Entrate.
Per consultare il Cassetto fiscale, e prendere coscienza della propria posizione ai fini degli studi di settore, è necessario e sufficiente richiedere il pin e la password di accesso ai servizi online dell’Agenzia dell’Agenzia delle Entrate. Una volta effettuato l’accesso all’interno del Cassetto fiscale occorre cliccare sulla voce “Studi di settore” situata sul menu a sinistra.

Giuseppe Ferrara
20 febbraio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook