730 situazioni particolari: l’Agenzia pubblica le istruzioni operative

730 situazioni particolari: l’Agenzia pubblica le istruzioni operative

agenzia-entrateL’Agenzia delle Entrate, con la circolare 28/E, pubblicata ieri sul proprio sito internet, ha dettato le istruzioni operative per l’applicazione della norma, introdotta dal Decreto del Fare (L. 98/2013), che prevede la possibilità anche per i lavoratori rimasti disoccupati di presentare il modello 730, il cosiddetto “730 Situazioni particolari”. Questa previsione permetterà a quei soggetti che versano in particolari condizioni socio-lavorative di ottenere velocemente il rimborso delle maggiori imposte pagate. L’Agenzia, infatti, precisa che “possono presentare la dichiarazione 730 Situazioni particolari per i redditi 2012 i soggetti titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati che non hanno potuto presentare il modello 730 ordinario in mancanza di un sostituto d’imposta che potesse effettuare il conguaglio. È questo il caso, ad esempio, dei contribuenti che, nell’attuale contesto di congiuntura economica, hanno cessato il rapporto di lavoro senza trovare un nuovo impiego. Per i soli soggetti per i quali emerge, per l’anno 2012, un complessivo credito d’imposta, è prevista la possibilità di presentare nel 2013 il modello 730-Situazioni particolari, in modo da ottenere in tempi rapidi il rimborso delle imposte”.

Prevista, inoltre, anche la possibilità di ottenere un accredito diretto su conto corrente qualora vengano fornite le proprie coordinate bancarie o postali.

 La disposizione andrà a regime nel 2014, a prescindere dal saldo a debito o a credito della dichiarazione, ma già da quest’anno, per il periodo d’imposta 2012, gli aventi diritto alla restituzione di somme versate in eccesso ma che sono privi di un sostituto d’imposta che possa effettuare il conguaglio, possono assolvere l’adempimento dichiarativo, dal 2 al 30 settembre, senza essere costretti a presentare il modello Unico.

Questi i tempi per la consegna, l’elaborazione e l’invio telematico della dichiarazione all’Amministrazione finanziaria indicati nella circolare 28/E:

  • dal 2 al 30 settembre – presentazione da parte del contribuente del modello “730 Situazioni particolari”;

  • entro l’11 ottobre – chi presta l’assistenza fiscale consegna la dichiarazione elaborata al contribuente;

  • entro il 25 ottobre – chi presta l’assistenza trasmette telematicamente le dichiarazioni all’Agenzia delle Entrate.

Giuseppe Ferrara
23 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook