Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali 2013

Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali 2013

DetrazioniOttimo momento per ristrutturare la propria abitazione. A partire dal 6 giugno 2013 è entrato in vigore il nuovo regime di bonus fiscali concessi a coloro che ristrutturano casa entro il 31 dicembre 2013. L’incentivo statale comprende la detrazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici (solo se classe A+ ed A per i forni), pompe di calore e caldaie di riscaldamento.
La somma rimborsabile è davvero cospicua: per una spesa massima di 96 mila euro è possibile avere una detrazione pari al 50%, rimborsabile in 10 anni. Sono incentivati sia i lavori di manutenzione ordinaria che quelli straordinari.
Prevista, inoltre, una detrazione fiscale per chi mette in sicurezza case o appartamenti di civile abitazione che abbiano riportato traumi da terremoto.
Il bonus è valevole anche per chi deve rimuovere barriere architettoniche, amianto o eternit, così come è possibile presentare domanda di rimborso anche per le spese d’installazione di sistemi di domotica e tutti quei lavori atti a ridurre il costo energetico e l’inquinamento acustico. Nel caso in cui venga richiesto il rimborso per l’efficienza energetica, il bonus sarà addirittura pari al 65% delle spese sostenute. Tale bonus può essere richiesto indifferentemente da condomini o singole abitazioni, comprese le villette a schiera, ma è necessario che tra le misure di risanamento ci siano lavori di coibentazione e l’installazione di infissi termici.
Ulteriori vantaggi fiscali sono previsti, infine, per chi decide di installare la climatizzazione nella propria abitazione e per coloro che optano per il montaggio di pannelli per l’acqua calda alimentati a energia solare.

Giuseppe Ferrara
9 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook