La Ricostruzione di “Città della Scienza” parte dalle scuole

Lo ha ribadito il ministro della Pubblica istruzione Profumo, in una circolare inviata agli istituti italiani di ogni ordine e grado.

profumoCome dovrà essere ricostruita la nuova Città della Scienza distrutta lo scorso marzo da un incendio doloso? Secondo il Ministro dell’Istruzione e della Ricerca Francesco Profumo, in una nota inviata a tutte le scuole italiane, il grande aiuto potrebbe arrivare da studenti, professori e personale dei vari istituti di ogni ordine e grado.

“L’educazione – ha detto il ministro nella circolare – è la leva per far ripartire la speranza del cambiamento nel nostro Paese. Sappiamo – ha proseguito Profumo – che l’Unione Europea si muoverà celermente, dando in pieno il suo sostegno. Vogliamo però iniziare subito la ricostruzione e il rilancio di Città della Scienza che, oltre ad essere luogo di attrazione per tutte le scuole, è uno esempi più evidenti del rilancio del Mezzogiorno, da dove può partire il lavoro per le nuove generazioni della Campania”.

 

G. R.

17 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook