“Sono solo fantasmi.” Il film di De Sica presentato al Metropolitan di Napoli

“Sono solo fantasmi.” Il film di De Sica  presentato al Metropolitan di Napoli

Dopo il film “Amici come prima” apparso nelle sale cinematografiche nel 2018, Christian De Sica torna domani nei cinema italiani con il film ” Sono solo fantasmi.”

La pellicola, presentata oggi in anteprima alla stampa al cinema Metropolitan di Napoli ha come protagonisti oltre il regista De Sica, gli attori Carlo Buccirosso, Gianmarco Tognazzi e l’esordio della giovane attrice napoletana Valentina Martone. Nel cast figurano anche Leo Gullotta, Gianni Parisi e Francesco Bruni.

Il film, girato in gran parte a Napoli tra effetti speciali e superstizioni, racconta la vicenda di tre fratelli, nati da madri diverse: Thomas ( De Sica), Carlo ( Carlo Buccirosso) e Ugo ( Gianmarco Tognazzi).

Nel suo intervento post film il regista Christian De Sica ha voluto rimarcato la sua scelta cioè portare a Napoli, una delle città più esoteriche d’Italia, un film divertente che possa far dimenticare Camorra e malavita. “La parte impegnativa di questo film – ha detto il regista – è stato trovare il tono giusto tra i due generi, l’horror e la commedia, mettere paura, ma anche far ridere.”

La trama:

Thomas, ex mago fallito, e Carlo napoletano sottomesso a moglie e suocera settentrionali, sono due fratellastri che si rincontrano a Napoli, dopo la morte del padre Vittorio, giocatore incallito e donnaiolo. Partiti in treno da Milano, giunti a Napoli, questi si accorgono di avere un terzo fratello, apparentemente un po’ malato di mente, ma in realtà si rivelerà un piccolo genio.

L’eredità  tanto sperata da Thomas e Carlo però sfuma a causa dei debiti del padre. I tre così hanno una grande idea: sfruttare la superstizione e credulità napoletana, diventando degli acchiappa fantasmi, ma nel momento che l’attività sembra avere successo, lo spirito del padre Vittorio si impossessa del corpo di Carlo.

Thomas e Carlo si convincono che i fantasmi esistono davvero. Nel frattempo, i fantasmi catturati dal trio dei fratelli, si liberano dalle ampolle e vanno a risvegliare il fantasma di una strega che vuole distruggere la città.

Si assiste così ad un fuggi generale della popolazione alle prime e pesanti avvisaglie  che provengono dall’eruzione del Vesuvio.

Con l’aiuto del padre morto ( Vittorio), e apparso loro sotto forma di fantasma, i tre cercheranno di salvare la città dalla distruzione totale.

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook