Il mare di Napoli, occasione di rilancio della città e “Un Mare di Opportunità”

Il mare di Napoli, occasione di rilancio della città e “Un Mare di Opportunità”

Il mare di Napoli può offrire una marea di opportunità. Basta sapersi organizzare. Sport, arte, attività ludiche, danza possono rilanciare la città e far divertire tanta gente e soprattutto i napoletani. In questa direzione si muove l’assessorato alla Qualità e alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, che in una conferenza stampa tenutasi nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo ha presentato l’iniziativa: “Un mare di Opportunità.”

Per tutto il periodo di Maggio, a napoletani e turisti sarà gratuitamente offerta la possibilità di scoprire le attività dei circoli nautici, delle federazioni sportive e delle associazioni che organizzeranno degli open day nelle proprie sedi, oltre ad un ricco calendario di eventi che vedranno il mare protagonista indiscusso della rassegna.

“Questa rassegnaha detto l’assessore Daniela Villani, presente all’incontro con i giornalisti – vuole rivalutare la risorsa “blu”, cioè quella del mare. Vogliamo tornare ad ammirare e apprezzare la città dalla costa e vogliamo che i napoletani tornino a farsi il bagno nella propria città da Bagnoli a Napoli est, come accade nelle grandi metropoli europee. Il rilancio della città già è in atto  e con questo ulteriore iniziativa vogliamo che il mare venga finalmente restituito alla città e alla gente, attraverso  la partecipazione diretta praticando lo sport  preferito, godendo la bellezza di scorci e paesaggi mozzafiato, o la scoperta di luoghi nuovi.”

Il programma partirà già domani, 5 maggio, quando dalle 10,00 alle 12,00 al Lido Rocce Verdi, in via Posillipo, ci sarà il raduno delle imbarcazioni per la sicurezza a mare e la tutela ambientale. A seguire, quasi tutti i giorni, ci saranno altre 13 appuntamenti, dallo yoga del 6 maggio nei pressi del Pontile di Bagnoli per finire  alle visite alla Mostra Mare  a Città della Scienza e al glorioso circolo nautico in via Posillipo il 27 maggio.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook