Celebrati a Posillipo i funerali di Fiore, imprenditore e figura nota dello sport campano

Celebrati a Posillipo i funerali di Fiore, imprenditore e figura nota dello sport campano

Si sono svolti nella chiesa di San’Antonio a Posillipo i funerali di Roberto Fiore, figura nota nell’imprenditoria napoletana e nello sport campano. Fiore, nativo di Portici, (comune in provincia di Napoli, situato alle falde del Vesuvio), fu presidente del Napoli Calcio dal 1964 al 1967, direttore sportivo della Lazio, presidente dell’Ischia e della Juve Stabia.

Il calcio comunque non era solo la sua grande passione. Nel 1985, Fiore entrò nel mondo della Pallanuoto, ricoprendo l’incarico di presidente del Circolo Nautico Posillipo,vincendo anche uno scudetto.

Alla cerimonia funebre, celebrata in una chiesa gremitissima, hanno partecipato molti esponenti dello sport napoletano tra cui ex calciatori del Napoli, come Montefusco, Juliano, Vinicio, Improta, Canè, Abbondanza i dirigenti e la squadra della Juve Stabia al completo, i dirigenti e gli atleti del Posillipo di Pallanuoto, la Società Calcio Napoli, presente con alcuni ragazzi della Primavera e tanti amici, Pino Porzio ex campione di Pallanuoto, giornalisti delle Tv e della carta stampata.

“Era molto generoso. Lui mi mandò un libro con una dedica che non vi posso ripetere solo per modestia. Roberto amava Napoli. Anche per il pallone voleva fare di più, ma non lo hanno permesso. Anche lui aveva i suoi nemici, ma nonostante tutto è riuscito è andare al di là di ogni segno, facendo pace con tutti ” – ha detto Luigi Necco, ex  giornalista della Rai che conosceva molto bene Fiore.

Sulla bara del defunto è stata esposta una maglia azzurra con il suo nome, contrassegnata dal numero 10. Un caloroso applauso e il lancio di alcune maglie di alcune società dove Fiore ha militato, ha poi salutato il feretro, partito per quel viaggio che purtroppo non ha ritorno.

Gigi Rubino.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook