Eccellenze campane da custodire e promuovere. Esperti a confronto a Casal di Principe

Eccellenze campane da custodire e promuovere. Esperti a confronto a Casal di Principe

“Salute, Alimentazione e Bellezza, tutto quello  che molti non sanno”  è il titolo della quinta rassegna itinerante, promossa dalla giornalista Teresa Lucianelli, che si è svolta a Casal di Principe, piccolo comune in provincia di Caserta. Durante la discussione, alla quale hanno partecipato numerosi nutrizionisti, produttori campani, esperti internazionale e giornalisti, si è parlato tantissimo  delle eccellenze di Terra di Lavoro, tesori da custodire e da promuovere come canapa, asprinio, mela annurca, formaggi e grani antichi.

“La mela annurca, tipico prodotto campano, è digeribile e ricca di vitamine. Ottima per bimbi e malati; grattugiata è astringente, cotta aiuta le funzioni intestinali. Questo frutto rinforza unghie, capelli ed arterie. Se ne consigliano due al giorno per il sistema cardiovascolare  – ha spiegato Giuseppina Siciliano, chirurgo vascolare, angiologo, specialista Antiaging.

“La farina di canapa  invece contiene proteine  pari ad una fetta di carne, non contiene glutine, ha pochi carboidrati e ha tutti gli aminoacidi essenziali, tranne lisina; grassi monoinsaturi in rapporto ottimale ed agisce su colesterolo e trigliceridi plasmatici” – hanno spiegato poi il nutrizionista, Davide Bianchini, specializzato anche  in alimentazione sportiva e Gestione fame emotiva e il fiduciario Slow Food Aversano- Atellano.

Al dibattito è intervenuto anche Nicola Migliaccio, canapicoltore, il quale ha illustrato il Progetto ” Alberata Aversana.” Alla discussione hanno partecipato, inoltre: Francesco Della Corte,coordinatore regionale, Carmen Izzo e Alfredo Emanuele Di Bello.

Alla kermesse hanno partecipato note pasticcerie napoletane, “Scaturchio”  e “Lombardi” con il suo maestro Aniello Di Caprio, caseifici tra cui “Masseria Cardilli,” “Fierro” e “Cerullo,” il Birrificio Borbonico, aziende agricole: Nicola Migliaccio, Abbazia della Ferrara, agricoltori tra cui Campagna Amica, “Cantina Magliulo”  e “Mulino Bencivenga.” La giornata è stata animata da canzoni antiche della Campania, dal ‘400  ai primi del ‘900, con la partecipazione straordinaria  della cantattrice Giò Siciliano e del maestro Angelo Mosca alla fisarmonica. Durante la serata i convenuti hanno potuto ammirare anche la mostra pittorica  ” Autentici falsi d’Autrice e i miei ritratti” curata da Maria Bianco e gustare cibi naturali e saporiti  del patron Angelo D’Amore.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook