In manette a Caserta figli di Pasarelli, “re” dello famoso zucchero ” Kero”

Gli affari tra imprenditori e malavita organizzata non finiscono mai. Cinque persone sono state arrestate dai Carabinieri di Caserta con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Tra le persone finite in galera ci sono: i due figli del famoso imprenditore Dante Passerelli, proprietario  dello stabilimento dello zucchero “Kero,” prodotto a Caserta, Franco e Biagio Passarelli, la moglie di Franco, Susanna Cantarelli, Giuseppe Ammaliato e Giuseppe Enrico, titolare della ditta trasporti Errytrans.

Dalle indagini, sono emerse che i figli dell’imprenditore dello zucchero casertano, Pasarelli, avevano instaurato rapporti di affari con il clan dei Casalesi – frazione Schiavone. Alla moglie di Franco Passarelli viene contestata l’accusa di furto di 25 tonnellate di zucchero casertano. Durante le operazioni, i Carabinieri hanno sequestrati numerose società come l’ lpam s. r.l e l’immobiliare ” Bellavista,” commerciale europea del marchio spa ” Kero,” per un valore complessivo di  circa 200 milioni di euro.

G.R. -redazione Napoli
18 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook