Napoli: ”Citta’ della Scienza” verra’ presto restituita alla citta’…

Lo ha affermato il Ministro della ricerca scientifica, Francesco Profumo durante un vertice tenutosi nella struttura di Bagnoli. Uno spot e perfino una pizza particolare contribuirà inoltre al recupero dell’importante centro culturale napoletano.

Un incontro a tre, ma con una sola grande promessa: ricostruire e restituire in 18 mesi “Città della Scienza” ai napoletani e al mondo della cultura. Al vertice che si è tenuto, nel corso di un sopralluogo nella struttura di Bagnoli, andata in fiamme lo scorso lunedì, hanno partecipato il ministro  della Ricerca scientica, Francesco Profumo, il presidente delle Regione Campania, Stefano Caldoro e Vittorio Silvestrini, presidente dell’Idis di Bagnoli. Alla riunione presente anche il vice sindaco di Napoli, Tommaso Sodano.

” Ci siamo dati delle scadenze – ha detto  Profumo. La prossima settimana sarà operativo un tavolo di lavoro. Metteremo in sicurezza tutto quello che possiamo – ha precisato il ministro.
La ricostruzione della struttura ripartirà da Bagnoli non ci sono dubbi – è stato detto. Quindici milioni di euro arriveranno dalla Regione Campania, tramite il Pac, ( Piano di Azione e Coesione). Un’altro apporto giungerà dal Provveditorato alle Opere Pubbliche ( più di 3 milioni di euro). Circa 7 milioni di euro saranno messi a disposizione dal Ministro dell’ Istruzione e della Ricerca Scientifica: parte di questa cifra servirà anche  a pagare i lavoratori a fine marzo. Fiducioso anche il sindaco che ha detto: ” Entro  15 giorni riaprirà “Città della Scienza.” Nel frattempo, uno spot per il rilancio della struttura di Bagnoli, verrà realizzato dall’onlus “Energia del Sorriso”. Progonista sarà  Sergio Assisi. Il documentario sarà disponibile per tutte le emittenti televisive e avrà come scopo la ricostruzione. Il cortometraggio sarà diretto dal regista Francesco Prisco. Un appoggio a “Città della Scienza” arriva anche da Gino Sorbillo, titolare di una famosa pizzeria nel centro di Napoli. ” So bene cosa significa vedere bruciata la propria attività. Mi è capitato anche a me mesi fa e l’abbiamo ricostruita  in poco tempo”.

Luigi Rubino
9 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook