Torna in Villa Comunale il teatro delle “Guarattelle”

Torna in Villa Comunale il teatro delle “Guarattelle”

14379998_1254329721255686_6581855303871717063_oburTorna a Napoli, in Villa Comunale – Casina Pompeiana, il Festival delle Guarattelle. L’iniziativa, presentata in una conferenza stampa che si è tenuta all’aperto, dinanzi la sede comunale di Palazzo S. Giacomo, prevede il 22 e 25 settembre e nei pomeriggi del 23 e 24, numerose rappresentazioni, un convegno con esperti e critici del settore, due mostre; una fotografica e l’altra con l’esposizione di alcuni esemplari di burattini.

” Questo festival – ha detto l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele – offre l’occasione per rilanciare l’antica tradizione napoletana delle guarattelle, che ha visto sempre la città svolgere una funzione culturale importante. Per l’anno prossimo, speriamo di avere un festival internazionale delle guarattelle. Dobbiamo utilizzare molto questo strumento soprattutto nelle zone difficili della città, creando teatrini, laboratori per il recupero di tanti ragazzi che vivono una realtà complicatissima.”

gua” Le attività del Centro Laboratoio Burattini Musica Ombre, ci ha detto il responsabile Roberto Vernetti, – non hanno solo lo scopo di divertire, ma promuovere anche la formazione culturale dei giovani, fornendo un contributo efficace e significativo dal punto di vista aggregativo, al di là di differenze sociali e di età. Ogni anno oltre 1500 ragazzi partecipano alle giornate ludiche e formative del Centro, incentrate sul mondo del teatro di figura e in particolare delle guarattelle. La partecipazione è gratuita e avviene con prenotazione da parte delle scuole presso il Centro Polifunzionale di Marechiaro, a Posillipo.”

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook