Chiaiano, proseguono le proteste contro l’apertura di una nuova discarica.

Chiaiano, proseguono le proteste contro l’apertura di una nuova discarica.

NEL 2008 i camion cominciarono il loro via vai per scaricare nella cava del Poligono di Cupa del Cane, a Chiaiano una notevole quantità di spazzatura e le rumorose proteste non portarono in pratica a nulla. L’ex cava, controllata dall’Esercito, piano piano venne riempita con 700 mila tonnellate di “munnezza.”

Ora la storia, a distanza di anni, potrebbe ripetersi. Dopo la protesta di una settimana fa, ieri una nuova manifestazione di piazza contro l’ipotesi di aprire un’altra discarica nel territorio di Chiaiano, ha bloccato la circolazione nel quartiere. Il corteo partito dalla stazione del Metrò si è diretto alla Rotonda Titanic, al confine di Chiaiano con il comune di Marano. Alla protesta presenti: il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris che per pochi minuti, nei pressi della stazione della Metropolitana, si è trattenuto con le Tv per rilasciare alcune dichiarazioni e l’assessore comunale Alessandra Clemente.

“Sempre meglio manifestare, sottolineare e precisare – ha detto il sindaco De Magistris. Il comune e la città metropilitana con i suoi 92 comuni, dice no a nuove discariche. A fronte dell’opposizione netta dei comitati e movimenti, c’è un’ambiguità di troppo tra quelle che sono le linee normative e regionali – ha concluso il primo cittadino di Napoli.”

 

Alla manifestazione hanno partecipato anche i centri sociali. Numerose le pattuglie di Carabinieri, Polizia e Vigili Urbani presenti in zona. Il traffico ha paralizzato il quartiere per alcune ore. Curiosità: tra i vigili presente anche Carmela Vallefuoco, in arte Vicki, ex calciatrice dilettante del Giugliano Calcio e della Dinamo Aminei. Il corteo si è sciolto intorno alle 22,00, prima del tremendo acquazzone che si è abbattuto con grande intensità in tutta la città.

Elio Guerriero

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook