Beninsieme 2016, musica e solidarietà per “DareFuturo”a coloro che soffrono

Beninsieme 2016, musica e solidarietà per “DareFuturo”a coloro che soffrono

13553335_1189757074379618_975602228_nDal tramonto a notte inoltrata, lunedì 4 luglio al Nabilah di Bacoli ( Napoli) torna l’appuntamento con la musica e la solidarietà con “Beninsieme 2016,” evento ideato per  aiutare coloro che soffrono e in particolare la popolazione e i bambini del Benin, piccolo paese dell’Africa occidentale densamente abitato, ma che deve affrontare ancora una serie di problemi irrisolti come quello dell’istruzione e lo studio dei giovani; due fattori basilari per consentire la crescita del Paese.

L’iniziativa ideata da Roberto Pennisi, presidente di “DareFuturo Onlus,” un associazione di solidarietà che da tempo si occupa di sostenere la promozione e la protezione dei diritti dei minori, delle donne e dei malati, è impegnata da tempo ad aiutare le popolazioni africane del Benim, con il contributo volontario di medici, architetti, studenti, prefetti, impiegati, musicisti, ingegneri, cuochi, baristi, commessi e persino surfisti.

Giuseppe Gambardella, Console di Napoli del Benim
Giuseppe Gambardella, Console di Napoli del Benim

Oggi è ancora difficile vivere nel Benim. I continui conflitti tra Nazioni, le differenze di vita ancora esistenti tra uomini e donne in quel Paese rende tutto più difficile – ci ha detto il Console del Benim a Napoli, Giuseppe Gambardella, presente alla conferenza stampa che si è tenuta al Circolo Nautico di Posillipo. Alla presentazione hanno partecipato: Roberto Pennisi, presidente e fondatore di “DareFuturo” Onlus, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, Annamaria Colao, professore di Endocrinologia, presso l’Università Federico II di Napoli, Fabrizio Fierro, figlio del noto cantante Aurelio,  Enzo Coccia, titolare della pizzeria “La Notizia” e del nuovo nato “O sfizio d’a notizia.” La serata del 4 luglio inizierà alle 19,00. Madrina dell’evento sarà Cristiana dell’Anna, attrice in “Gomorra 2” e in “Un posto al Sole.” Presenterà l’evento Serena Albano insieme alle colleghe giornaliste Serena Bernardo e Simonetta de Chiara Ruffo.

“Da quattro siamo impegnati a Napoli nel sociale per migliorare le condizioni di coloro che soffrono, in particolare quelle del Benim, tanto è vero che il nostro presidente della Repubblica ha voluto incrementare la nostra rete diplomatica presso il Vaticano e il Governo, perchè soltanto con le sinergie anche diplomatiche si possono raggiungere importanti obiettivi come quello di oggi – ha poi aggiunto Gambardella. Nel Benim – ha detto il console – sono state realizzati due importanti progetti come l’edificazione della Scuola degli Angeli sita nel Comune di Karimana nel 2013 composta da 3 classi, un edificio per professori, due bagni e un magazzino e la costruzione della Scuola Primaria di Gbekon, in fase di ultimazione nel Comune di Abomey. L’opera permetterà a circa 800 bambini di godere del diritto allo studio e di non percorrere più di 20 Km a piedi per recarsi a scuola.” Costo totale delle opere finora realizzate: 1milione e 200 mila euro.

” La nostra città pur soffrendo, sa guardare anche in casa d’altri, a coloro che soffrono. Sono quindi orgoglioso di fare il sindaco di questà città, anche di coloro che non mi hanno votato o non sono andati a votare – ha detto De Magistris che ha poi tenuto a precisare: “Dobbiamo stare vicino alle persone che soffrono, perchè quando si dà solidarietà, c’è più amore e si abbatte più facilmente il muro della sofferenza.”

“Quest’anno – ha detto Roberto Pennisi, presidente di “DareFuturo” abbiamo cambiato pelle, ma è rimasto intatto il desiderio di realizzare progetti in favore dell’Africa e di Napoli, come simboleggiato dal logo dalla mano bianca e dalla mano nera a formare un Vesuvio ed un cuore con all’interno l’Africa ed il mare di Napoli. Ora però c’è bisogno del sostegno di tutti.”

“Il mio lavoro di medico mi ha portato ad apprezzare la fortuna di poter servire chi ha bisogno. Lavorare insieme per dare un futuro migliore ai nostri fratelli meno fortunati lo considero un dovere” – ha detto poi Annamaria Colao, che sarà premiata all’evento del 4 luglio dall’Associazione “DareFutuo onlus.

Durante l’evento, patrocinato dal Comune di Bacoli e dal Consolato del Benin, sarà presente la Madre Generale delle Figlie di San Camillo, l’ordine religioso che da tempo affianca i Padri Camilliani, dedicandosi in particolare modo alla lotta della malnutrizione infantile.

13563176_1189755467713112_1744770710_n

servizio a cura di Luigi Rubino e Elio Guerriero

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook