L’altro calcio: Il Napoli Carpisa vince in trasferta a Perugia. Doppietta della giapponese Yamamoto

La squadra del presidente Carlino, militante nel campionato di serie A femminile, inizia alla grande il girone di ritorno e supera nella ripresa il Grifone di Perugia

Il Napoli Carpisa  Yamamay  inizia alla grande il girone di ritorno. Grazie alla doppietta della giapponese Emi Yamamoto, la squadra del presidente Carlino supera il Grifone Perugia e conferma il suo sesto posto in classifica, ad una sola distanza dal Mozzanica, avversaria sabato prossimo allo stadio “Collana” di Napoli. Primo tempo non brillante delle ragazze napoletane che  sfiorano il gol con un colpo di testa di Morra, centrando la traversa alla mezz’ora.  La musica cambia nella ripresa. La Carpisa aumenta il ritmo e diventa padrona del campo. La gara si sblocca al 68’  con il gol della giapponese che supera Cucchiarini con un gran tiro da fuori area. La reazione avversaria non impensierisce il team napoletano che chiude il match all’85’ ancora con Yamamoto,  che traforma un penalty assegnato dall’arbitro Guarnieri per  fallo commesso su Privitera.

Prossima gara per la squadra napoletana, mercoledì 16 gennaio in trasferta nel recupero contro il Bardolino Verona. Sabato, invece, sfida al Collana contro il Mozzanica. Inizio dell’incontro alle ore 14,30.

Grifone Perugia- Napoli Carpisa Y.    0 – 2

Grifone Perugia: Cucchiarini, Marchesi, Cianci ( 85’ Maddaleni), Fiorucci,  Saravalle,  Bordellini, Natalizi, Pederzoli ( 79’ Marinelli), Pugnali, Ceccarelli, ( 61’Torietti), Migliorini. A disposizione:  Monsignore, Bianchi, Belia. All:  Scapicchi

Napoli Carpisa Y. : Radu, Barbieri, Yamamoto, Morra, Masia, Filippozzi, ( 24’ Di Marino),  Esposito, Kensbock, Giacinti, ( 61’ Privitera),  Giuliano, Caramia, ( 70’ Barreca). A disposizione:  Casaroli, Franco, Rapuano, Schioppo. All: Marino.

Arbitro: Guarnieri di Empoli

Reti: 68’ e  85’ ( rig) Yamamoto

Note: ammoniti: Giuliano ( N),  Pugnali ( P)

Luigi Rubino

13 gennaio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook