Gulf of Naples Indipendent Film Festival: assegnati i premi

Gulf of Naples Indipendent Film Festival: assegnati i premi

Grande successo anche quest’anno a Napoli della seconda edizione internazionale del festival del cinema indipendente. La rassegna, che si è svolta nella sala Sannazaro, adiacente la chiesa  di S. Maria del Parto in via Mergellina 21, ha offerto al numeroso pubblico presente 8 lungometraggi e 14 cortometraggi provenienti da produzioni indipendenti internazionali.

Il genere dei film rappresentati quest’anno è stato  “il peplum. “Tra le pellicole premiate ci sono:  “Zero Zero Belge,” un lungometraggio di Pascal Rocteur, ironico, comico, dove la realtà, il grottesco e l’irreale si susseguono per tutta la durata del film, che ha avuto riconoscimenti  anche per la regia, grazie anche al suo ideatore William Dhawan. L’altra pellicola vincitrice “Parents – Fu Mu,” ci offre invece l’immagine del conflitto generazionale  nella società cinese, da sempre basata sui rapporti familiari e che, invece, oggi è cambiata. Tra i cortometraggi un plauso va a “Sole e La slitta” di  Stefano Valentini e Emanuela Ponzano; pellicola vincitrice e molto significativa che ci dice quanto siano vicine l’infanzia e la vecchiaia. Un monito in più per curare i nostri vecchi e bambini. La menzione speciale è invece andata a GerryEdison film con “1 1/2 hora.”

Durante la premiazione, grande soddisfazione è trapellata sul volto degli ideatori Vittorio Adinolfi, Nicola Guarino ed Umberto Santacroce che sperano ora di continuare in futuro ad offrire le proprie opere  a chi è privo di risorse economiche,  al quale però non mancano idee, talento e tanta passione.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook