DURO COLPO ALLA CRIMALITA’: IL BOSS DELL’AQUILA CATTURATO A VARCATURO.

La squadra mobile di Napoli ha arrestato a Varcaturo sul litorale domizio, dopo una lunga latitanza, il boss Giuseppe Dell’Aquila, soprannominato “Peppe ‘o Ciuccio” potente boss della Camorra, fondatore  del gruppo criminale “alleanza di Secondigliano” che negli anni ’80 fu protagonista in città di una sanguinosa guerra tra bande camorristiche. Dell’Aquila, latitante dal 2002,  inserito nell’elenco dei 30  ricercati considerati molto pericolosi dalla Polizia, è accusato di associazione mafiosa, detenzione di armi e reati vari.

Personaggio rilevante, Dell’Aquila divenne subito famoso tra la malavita partecipando a molte riunioni all’interno del gruppo di  alleanza di Secondigliano Mallardo – Contini – Licciardi. Uscito dal carcere nel 2001, il boss risultò latitante nel luglio dell’anno successivo, quando la Magistratura emise contro di lui un provvedimento di arresto in quanto doveve scontare una pena residua. Più volte è sfuggito all’arresto, nonostante l’assidua caccia delle forze dell’Ordine, riuscendo a sfuggire alla cattura prima a Secondigliano nel 2009 e poi, quattro mesi dopo, a Mergellina, lanciandosi in acqua dalla sua lussuosa imbarcazione ormeggiata nel porticciolo del golfo.

 

G. P.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook