Napoli: delitto Romano ad una svolta: individuato l’altro Killer

Non si fermano le indagini sulla morte di Lino Romano, il giovane ucciso per errore  lo scorso 15 ottobre. Dopo il fermo di Giovanni Marino, la polizia sta cercando l’uomo che quella sera impugnò la pistola e uccise Romano. La sua identità risponde al nome di Salvatore Baldassare, 30 anni appartenente al gruppo camorrista dei “girati”, condannato già all’ergastolo per l’ omicidio del camorrista Giovanni Moccia avvenuto cinque anni fa. L’uomo però in quell’occasione venne scarcerato ed assolto anche perchè il giudice non ritenne veritiere  le confessioni del pentito Giovanni Piana. Il processo di Marino, invece, dovrebbe iniziare sabato prossimo.

Nel frattempo,  Anna, la donna che sta collaborando con gli inquirenti, insieme ai figli Carmine  e Gaetano, ha rivelato che aveva accettato mille euro per mandare quel fatidico sms solo per curare la figlia malata; somma che poi non le mai  stata consegnata a causa dello scambio di persona nel delitto commesso dai killer, che scambiarono il povero Romano per Domenico Gargiulo, fidanzato della nipote, al quale erano destinate le pallottole.

G.R.

1 dicembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook