Marechiaro tra feste, tradizioni e premiazioni. La riqualificazione del borgo parte dalle scuole

Marechiaro tra feste, tradizioni e premiazioni. La riqualificazione del borgo parte dalle scuole

Marechiaro, una parte di Napoli non solo in cartolina, ma anche nel cuore dei tanti abitanti del piccolo borgo di Posillipo che, nell’ambito della festa patronale dedicata alla Madonna del Faro, hanno partecipato alla mostra  e alla premiazione del concorso dal titolo “Reinventare Marechiaro” riservato alle scuole del quartiere Posillipo e che si è svolta a Calata Ponticello.” A premiare i quattro vincitori è stato il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris che, nell’occasione, non ha mancato di elogiare i ragazzi, i quali con i loro lavori hanno ridisegnato il quartiere e il borgo a misura d’uomo. ” Si, è vero la riqualificazione di Marechiaro parte dalle scuole. Questo è molto bello.I ragazzi e le ragazze, al di là di quelli che hanno vinto, sono stati tutti bravissimi. Cio’ che ho maggiormente apprezzato negli studenti – ha detto il sindaco in esclusiva ai nostri microfoni – è l’amore che questi ragazzi hanno saputo dimostrare per il proprio quartiere, per il proprio borgo e per la nostra città che unità può fare piccole e grandi cose.”

“Gli studenti dell’Istituto Marechiaro, Della Valle e Cimarosa, con il supporto della Nostra associazione e il sostegno degli Insegnanti  hanno risposto a pieno alle nostre iniziative ci ha detto Allega Anelli, membro dell’Associazione Marechiaro.  Partecipando con entusiasmo al concorso,” Reinventare Marechiaro” i ragazzi hanno dimostrato un grande processo di crescita individuale, collettiva e sociale, proponendo, attraverso disegni, progetti validi per rendere più bello e fruibile il borgo Marechiaro. Tra le proposte  suggerite dagli studenti ci sono la realizzazione di spazi verdi,  parcheggi per biciclette, campi di calcio, un museo del mare ed una funicolare che colleghi il mare con la zona alta e la strada principale di Posillipo”.

“Solo incominciando ad amare le piccole cose, si può fare qualcosa di importante per la collettività e i cittadini di questo piccolo ed importante  borgo di Napoli. Non è facile. Importante è provarci” –  ha detto Padre Trifone, parroco della Parrocchia Santa Maria del Faro.

La festa padronale dedicata alla Madonna del Faro si concluderà nella serata di oggi, domenica 3 aprile con la sagra del pesce organizzato dall’Associazione in collaborazione con i ristoratori del borgo di Marechiaro.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook