Francobolli falsi sequestrati in diverse tabaccherie del Napoletano…

Da ora in avanti acquistare anche un semplice francobollo potrebbe diventare difficile. A Giugliano e Sant’Antimo, piccoli comuni in provincia di Napoli, la Polizia ha sequestrato in diverse tabaccherie ben 10 mila francobolli falsi. Gli agenti, hanno controllato minuziosamente le rivendite, che molto probabilmente, avevano ricevuto l’ordine da persone vicino a qualche clan camorristico di smerciare i titoli falsi, che potevano essere facilmente venduti, sfruttando la confusione e la distrazione di clienti frettolosi, ma anche ignari della truffa.

Sei sono i decreti di perquisizione emessi del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, Lucia Esposito. Le indagini di questa trovata, non estranea tra i gruppi della malavita organizzata, ha visto impegnato perfino la Direzione centrale delle Poste di Roma che ha dovuto effettuato numerose perizie su pezzi sequestrati. Tra gli indagati ci sono titolari di rivendite già noti alla Questura e soprattutto alla Dda di Napoli, che sembrerebbero vicine alla malavita organizzata che opera nella zona di Giugliano.

L.R.

9 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook