Il Napoli risponde all’Uefa: contro il dnipro ora lo stadio è agibile per tutti

La società Calcio Napoli e i tifosi azzurri possono tirare un sospiro di sollievo. Lo stadio S. Paolo ha superato l’esame. La Commissione dell’UEFA, in seguito al sopralluogo durato circa 4 ore,ha infatti dato l’ ok per la sua agibilità, dopo i lavori di risistemazione e che hanno riguardato particolarmente la sicurezza di alcuni settori della struttura. Domani quindi, per la gara di Europa League, contro il Dnipro, tutto funzionerà regolarmente. I finanziamenti per i lavori allo stadio – ha dichiarato Alessandro Formisano. dirigente della società azzurra,- sono stati eseguiti direttamente dal Napoli, soprattutto per affrettare i tempi della burocrazia.

Le spese sostenute dalla società per i lavori saranno comunque rimborsate dal Comune dai  canoni del fitto del campo. Per riportare lo stadio alla norme Uefa – ha poi detto l’esponente della società – la ditta incaricata dei lavori ha lavorato senza soste, notte e giorno”. La novità saranno alcune colorazioni dell’impianto.  L’anello che congiunge la Tribuna Posillipo alla Curva sarà di un altro colore. Anche dall’esterno, lo stadio si ripresenterà in maniera diversa.

Formisano ha poi rivolto parole ai tifosi, esortando loro  a non portare materiale pericoloso facilmente infiammabile allo stadio anche per evitare la squalifica del campo. I lavori eseguiti – ci ha spiegato poi il direttore dello stadio, sono stati soprattutto la risistemazione di alcuni muri dove, con il passar del tempo, la ruggine del ferro, all’interno del cemento armato,q aveva creato problemi soprattutto all’intonaco esterno. L’impianto è solidissimo e la richiesta dell’ Uefa fa parte del regolamento. Per la gara di domani quindi saranno disponibili biglietti per ogni ordine di posto.

Luigi Rubino

7 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook