Chiaiano si trasforma: telecamere in funzione, ma non solo…

Chiaiano si trasforma: telecamere in funzione, ma non solo…

Era ora. Finalmente a Chiaiano, nella principale piazza del quartiere periferico di Napoli, per combattere i rifiuti selvaggi sono arrivate le telecamere. Due sistemi video comandati a distanza controllano da giorni piazza Margherita, storico punto d’incontro del quartiere,che se fino a poco tempo si presentava come un grande sversatoio di immondizia, ora, dopo anni d’attesa, è tornato a risplendere. Un successo enorme soprattutto per la piazza che, negli anni ’50 e ’60, era il classico luogo di ritrovo per feste patronali e partitelle di calcio che duravano un’eternità con il suo principale ufficio postale, il barbiere, il falegname e lo studio dell’avvocato civilista Schiattarella, autore anche di pregevoli libri. Con il passar degli anni poi la piazza è diventata un ricettacolo di rifiuti, anche pericolosi, tanto è vero che gli operai dell’Asia dovevano faticare non poco per rimuovere la spazzatura. Ora, invece, tutto è cambiato. La persona che verrà beccata nel mentre scarica rifiuti passerà un brutto quarto d’ora. In una piazza dove ultimamente è stato completamente rifatto il manto stradale, compreso quello dei marciapiedi, e dove prima c’erano i rifiuti, ora sono stati installati dei paletti. Sempre nel quartiere, a Polvica da segnalare anche l’inaugurazione di un Centro docce per le persone meno abbienti e gli stranieri della zona. Il servizio, naturalmente, è tutto gratuito.

Elio Guerriero

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook