Cardinale Sepe: anche Napoli avrà il suo “Giubileo”

Cardinale Sepe: anche Napoli avrà il suo “Giubileo”

Anche Napoli avrà il suo “Giubileo.” Lo ha detto il cardinale Crescenzio Sepe, durante la cerimonia di affidamento alla Madonna Immacolata della città di Napoli. Sarà il “Giubileo della Misericordia” ed avrà inizio sabato 12 dicembre quando “sarà aperta la porta santa” – ha detto Sepe. Non dobbiamo rassegnarci, dobbiamo salvare i nostri giovani dall’insegne, della malavita che porta sangue, lutti e sofferenze – ha spiegato il Cardinale alla gente raccolta in piazza del Gesù, durante l’omaggio floreale alla Madonna. Sepe ha poi citato la proliferazione delle baby-gang in città, che non è soltanto un problema sociale, ma un pericolo che può distruggere il futuro di Napoli, di una città dove l’odio, la violenza non sembra placcarsi. ” Abbiamo il dovere di rimboccarci le maniche, perchè le cosa cambino. Bisogna quindi che si apra un orizzonte diverso, più produttivo, sano e costruttivo, affinchè i giovani – ha spiegato Sepe – non vadano a rinforzare l’esercito della delinquenza. “Non c’è più tempo da perdere” egli ha detto. La violenza non deve avere l’ultima parola. Il cardinale si è poi rivolto a tutti e alle Istituzioni locali: “Facciamo squadra per salvare i nostri giovani”

Redazione Napoli

8 dicembre 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook