Napoli: la camorra spara a Forcella: un morto, mentre ora un uomo rischia la vita…

E’ in gravissime condizioni il pregiudicato Emanuele Tarantino di 31 anni ferito nella sparatoria di ieri sera a Forcella, quartiere storico di Napoli, dove ha perso la vita  il suocero Gustavo Nembrotte Menna di 47 anni. L’uomo, che è ora ricoverato  in pericolo di vita all’ospedale Ascalesi di Napoli, era il vero obiettivo dei killer, che invece lo hanno ferito con tre proiettili: al collo, torace e spalla in vico delle Zite. Nonostante il tentativo di alcuni abitanti del posto di eliminare le tracce di sangue con acqua sull’asfalto, la scientifica hanno potuto raccogliere materiale interessanti per proseguire le indagini ed eventualmente identificare gli autori della sparatoria. Sul posto sono stati rinvenuti dei bossoli e tracce ematiche.

Menna era legato nel passato al gruppo camorristico dei  ” Mazzarella” e come Tarantino è conosciuto dalla polizia per le attività illecite nel mondo della malavita organizzata.

G.G.

2 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook