Aiuto! Napoli è invasa dalle “blatte”

Dopo il tramonto e soprattutto con l’oscurità piccoli animali rossi invadono le strade,  rendendo la vita difficile agli abitanti di numerosi quartieri della città.

Estate tempo di mare, di evasione, ma anche di pericoli per i tanti napoletani che ora, si trovano a fronteggiare l’emergenza “blatte”. Di sera questi picoli insetti rossi muniti di lunghe antenne, spuntano numerosi dalle fogne ed invadono i marciapiedi di molti quartieri di Napoli. Al Vomero, Fuorigrotta, Posillipo l’avvistamento di questi animaletti, con il calar del sole e il giungere dell’oscurità è notevole.

Con il caldo incessante, molto famiglie corrono ai ripari. C è chi chiude balconi, finestre e porte, c’è chi invece cerca di cospargere disinfettante per fronteggiare l’invasione di queste strane piccole creature, orribili solo a vedersi. La situazione è veramente al limite dell’emergenza. Questi animaletti, come specificato da Mara Triassi, docente di Igiene dell’Università di Napoli Federico II, possono portare numerose e pericolose malattie, come l’patite A e addirittura il tifo. Finora – spiega l’esperta- in città si erano visti sono scarafaggi neri, che con il tempo sono stati annientati dalla proliferazione delle blatte che, giungendo da altre zone, hanno trovato zona fertile per la loro riproduzione soprattutto in prossimità delle fogne. Questi animaletti inizialmente si sono visti solo in prossimità del porto di Napoli, poi hanno invaso gli altri quartieri, anche quelli più distanti. Bisogna procedere alla disinfestazione, pulire le strade e liberare le grate dei tombini, precisa la Triassi, anche perchè questi animali escono fuori dalle fogne per cercare ossigeno. Secondo la versione fornita dall’epidemiologo Donato Greco questi insetti non sono associati alla diffusione di malattie infettive. Sono fenemeni di igiene urbana e non di salute umana. La loro invasione è spiegata solo a fattori dovuti al forte caldo di questi giorni. Per combattere il problema – egli spiega – bisogna agire, utilizzando comuni disifettanti domestici e la bonifica di ambienti e anfratti umidi nelle nostre case. Su questo problema, comunque, domani, in Comune è previsto un vertice con le autorità competenti. Nel frattempo, l’intervento di disinfestazione, iniziata a giugno, continuerà, sperando che la guerra alle blatte venga vinta…

Gigi Rubino

8 luglio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook