Napoli: donna perde la vita in ospedale, dopo ore di calvario. Indaga la Magistratura…

Ancora un triste e sconcertante episodio della malasanità a Napoli. Vittima, Claudia D’ Aniello 41 anni, deceduta all’ospedale ” Monaldi”, dopo una lunga sofferenza lo scorso 3 aprile. La donna  che aveva iniziato da qualche giorno la chemioterapia per un tumore al seno improvvisamente si era sentita male. Ricoverata in un primo momento nella struttura ospedaliera del “Fatebenefratelli” in via Manzoni, per forti dolori all’addome, la donna ha atteso ben sei ore prima di essere visitata dai medici che le hanno diagnosticato una semplice colica renale, dandole degli antidolorifici e somministrandole, a quanto sembra, anche morfina, dopo che la paziente aveva iniziato  lo scorso 21 marzo la chemioterapia prescritta dal centro ospedaliere tumori Pascale di Napoli. 

“Claudia – hanno detto i parenti, che hanno deciso in queste ore di presentare denuncia per la morte della donna – non è stata mai visitata a fondo e sottoposta ad un profondo esame diagnostico che è stato richiesto, con insistenza da noi.” “Vista la situazione – ha spiegato il fratello – abbiamo poi deciso di portarla al Monaldi, dove mia sorella è stata controllata tramite radiografia con la quale è stato possibile accettare una perforazione del colon con setticemia e la riduzione dei globuli bianchi. Subito dopo alcune ore di cure la situazione stava migliorando. Poi improvvisamente è sopraggiunto l’arresto cardiaco.” Sulla morte della donna, madre di 4 figli, indaga ora la Magistratura. 

Luigi Rubino

8 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook