Napoli, in manette 30 camorristi. Estorcevano denaro ad imprenditori

Napoli, in manette 30 camorristi. Estorcevano denaro ad imprenditori

quattro-carabinieri-accoltellati-prati-roma-630x300Napoli- Duro colpo alla malavita organizzata da parte del gruppo operativo dei Carabinieri di Casoria, comune in provincia di Napoli,  che ha arrestato all’alba 30 persone ritenute appartenenti al clan camorristico Moccia, operante prevalentemente nei comuni napoletani di Afragola e Casoria. I provvedimenti sono scattati per 23 persone in stato di libertà, mentre gli altri 7 provvedimenti sono stati notificati ad alcuni esponenti già in carcere. Le accuse ipotizzate dai Pm di Napoli sono quelle di usura e tentativo di estorsione con finalità mafiose. La base operativa delle operazioni  era dislocata in un locale adibito a garage, dove si riunivano gli affiliati del clan e venivano convocate le vittime. Gli episodi risalgono  a dicembre 2010 e maggio 2013, periodo nella quale il clan ha estorto denaro ad imprenditori di cantieri pubblici e privati, con prestiti concessi a tassi usurai, per la ristrutturazione anche di piazze e scuole a Casoria.

Redazione Napoli

20 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook