Il presidente Giorgio Napolitano in vacanza a Napoli tra incontri ed amicizie…

Continuano le vacanze del Capo dello Stato, Napolitano a Napoli. Il presidente ha visitato, questa mattina in città, la Fondazione “Mezzogiorno Europa” da lui voluta anni dietro insieme al vecchio e compianto compagno di partito Andrea Geremicca. Napolitano, nell’occasione, si è trattenuto con il presidente della Fondazione ed amico Umberto Ranieri e il direttore Alberto Gambescia. ” Vengo sempre con piacere – ha detto il Capo dello Stato.

“Ho fatto un pò di amarcord”- ha poi aggiunto. Nell’occasione, il massimo esponente politico italiano ha anche incontrato alcuni vecchi amici lavoratori, dirigenti dell’ex PCI e della Cgil di Napoli. Napolitano si è poi diretto nella vicina Bottega della Legalità dove gli è stato donato il pacco della legalità, cioè una confezione di prodotti realizzati con i prodotti delle terre confiscate ai clan camorristici. Il resto della giornata, il presidente la poi trascorsa in Prefettura, dove ha incontrato il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ed  il Prefetto Andrea De Martino. Con il sindaco, Napolitano ha parlato per circa 40 minuti. Tra i temi trattati:  il lavoro, il taglio agli enti locali e lo stato di salute di Napoli che il Capo dello Stato ha visto notevolmente cambiato rispetto alle sue ultime visite fatte in  città ” Mi pare che ci sia un clima più sereno rispetto agli anni scorsi, dal punto di vista politico e dell’opionione pubblica. C’è una consapevolezza dei problemi del Paese e attenzione per il messaggio nel quale – ha detto Napoletano – ho cercato di fondere chiarezza e verità, evitando drammi e scoraggiamenti.”

Il presidente della Repubblica ha poi invitato tutti a ripensare sugli ammortizzatori sociali e ad affrontare i nodi dell’accordo del 28 giugno tra le confederazioni sindacali, condiviso da tutti ed andare avanti su quella strada. Un’altra tappa di Napolitano è stato anche il  famoso “Caffè Gambrinus” in Piazza Trieste e Trento, a pochi metri dalla sede della Prefettura, dove i titolari del famoso locale hanno offerto a lui e alla moglie Clio un nuovo aperitivo analcolico a base di frutta, denominato ” Giorgio.”

servizio di Luigi Rubino

3 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook