Scoperta fabbrica del falso nel Napoletano: sequestrati 120mila articoli.

Scoperta fabbrica del falso nel Napoletano: sequestrati 120mila articoli.

Un’efficace ed organizzatissima industria del falso è stata scoperta in molti comuni del Napoletano dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Roma. Durante le perquisioni, eseguite nei piccoli comuni di Acerra, Melito, Arzano e in altre zone vicino Napoli, le fiamme gialle hanno sequestrato  ben 120 mila falsi articoli di vario genere. Tra la merce riprodotta alla perfezione c’erano soprattutto scarpe e vestiti, realizzati in opifici, laboratori e sartorie grazie a 41 macchinari industriali, carrelli e stampe in grado di produrre materiale quasi identico a quello di famose marche internazionali. Venti le persone che lavoravano illegalmente. Undici i denunciati, che dovranno ora rispondere di associazione a delinquere, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione. L’organizzazione, hanno spiegato gli investigatori – era perfetta, tanto da riuscire a superare in poco tempo anche quella cinese. Gli ordini potevano essere eseguiti anche tramite postpay e per i clienti abituali e conosciuti c’era quindi il vantaggio di pagare la merce tramite agevolazioni con aperture di credito, in mancanza di liquidità. La vendita era consistente anche perchè non solo avveniva nel Napoletano, ma anche sulle bancarelle e nei negozi di Roma.

L. R. – Redazione Napoli

13 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook