Sangue nel Napoletano: pregiudicato ucciso in pieno giorno a Caivano

Sangue nel Napoletano: pregiudicato ucciso in pieno giorno a Caivano

Ancora sangue nel Napoletano. Un uomo di 51 anni, Gennaro Amaro è stato barbaramente ucciso in pieno giorno, in presenza di persone e soprattutto bambini, nel rione popolare del Parco Verde a Caivano, comune a nord di Napoli. Tutto è successo poco prima delle 12, quando la vittima è stramazzata al suolo colpita in pieno volto da due colpi di pistola, sparati da un sicario in sella ad un motorino. L’omicidio, molto probabilmente, è legato allo spaccio di droga esistente da tempo nella rione Verde. Amaro, molto vicino al clan Ciccarelli che opera nella zona, venne arrestato nel 2005 in un’operazione a largo raggio contro alcuni clan e doveva scontare una condanna di 12 anni proprio per spaccio di droga. I carabinieri indagano. Sarà soprattutto importante capire i rapporti della vittima con la camorra. Non sarà facile anche perchè la gente che ha assistito all’uccisione, al momento, non intende parlare.

redazione – Napoli

8 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook